#CARAUNIONE

La lettera del giorno

"Maternità e certificati Inps: ma perché la burocrazia è così complicata?"

Tante richieste obbligatorie, ma poche risposte
immagine simbolo (foto da google)
Immagine simbolo (foto da Google)

"Cara Unione,

sono una mamma di tre bambini, in gravidanza alla 32esima settimana.

Vorrei segnalare che essendo lavoratrice, l'Inps mi chiede di inviare telematicamente il certificato di gravidanza da corredare alla richiesta di congedo per maternità. Il mio medico di base è in ferie, e fra l'altro ho appurato che le tariffe per l'invio telematico del certificato sono variabili, e non si capisce in base a chissà quale criterio i costi vanno dai 30 ai 100 euro.

Ho contattato l'Inps e mi dicono che non possono intervenire.

Ho contattato l'ordine dei medici di Cagliari e mi dicono che non possono intervenire.

Mi pare sia anticostituzionale e contro la parità dei sessi che io debba pagare per l'invio di un certificato che sono obbligata a produrre per il congedo di maternità obbligatorio.

Non so più a chi rivolgermi.

Grazie a chi vorrà darmi una gentile risposta in merito.

S.F. - Cagliari

***

Potete inviare le vostre lettere, segnalazioni e contenuti multimediali a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che esprimono opinioni, denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...