È arrivato dalla Soprintendenza archeologica di Cagliari il via libera al restyling della chiesetta romanica di San Pietro di Ponte all’interno del cimitero storico di Quartu. L’intervento dell’Amministrazione comprende inoltre la manutenzione ordinaria dei prospetti esterni dell’ingresso del cimitero monumentale, con la pulizia dei fregi in sommità, rimozione e sostituzione delle porzioni di intonaco deteriorato e successivo ripristino, tinteggiatura e recupero delle inferriate.

La chiesetta verrà sottoposta a opere di pulizia delle murature dalle incrostazioni derivanti dagli agenti atmosferici, alla manutenzione della copertura con sostituzione dei coppi ammalorati e verifica dell’impermeabilizzazione e dei canali di scolo.

Il totale dei lavori ammonta a 80mila euro, suddivisi in 70mila per l’intervento sui muri perimetrali e 10mila sulla chiesetta. I fondi sono stati reperiti dalla vendita delle tombe gentilizie.

Dalla stessa Soprintendenza è arrivato anche l’ok alla manutenzione ordinaria sulle facciate esterne della chiesetta storica di Sant’Agata, nella centralissima Piazza Azuni, per ripristinare le condizioni di decoro dell’edificio a seguito del distacco di intonaci e pitture in alcune porzioni della facciata principale e laterale. Il costo ammonta a 11mila euro più gli oneri previsti.

Parere favorevole infine all’ampliamento del cimitero comunale con, tra l’altro, una struttura a tre piani in cui saranno alloggiati 6 colombari per ogni livello per un totale di circa 2.900 loculi e 200 ossari; i camminamenti intorno ai loculi e un blocco sevizi igienici, distinti per sesso, composti da antibagno con doppio lavandino e un vano wc per portatori di handicap.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata