SPORT - SPORT DI SQUADRA

a1 maschile

Pallamano, coach Luigi Passino si è dimesso: lascia la Raimond Sassari

La squadra al secondo posto in classifica
il tecnico luigi passino (foto claudio atzori)
Il tecnico Luigi Passino (foto Claudio Atzori)

Il tecnico della Raimond Sassari, Luigi Passino, si è dimesso e la società ha accettato la decisione dell'esperto coach sassarese e ha affidato temporaneamente la squadra al vice Lorenzo Vosca, che già nella stagione 2017/2018 aveva ricoperto il doppio ruolo di giocatore e allenatore.

Passino lascia la Raimond al secondo posto in classifica, a meno cinque dalla vetta occupata dal Conversano, con un bottino di undici vittorie e due pareggi in sedici partite. I turritani, dopo la lunga sosta invernale, e condizionati anche dall'assenza di Stabellini, a gennaio avevano aperto il 2021 con due inattese sconfitte col Brixen e col Trieste, ma il pari col Bozen e, soprattutto, la vittoria nello scontro diretto per il secondo posto, col Siena, sembravano aver riportato il sereno. Ma il quarto posto alla Final8 di Coppa Italia che, a Salsomaggiore, lo scorso fine settimana, i sassaresi non hanno giocato fino in fondo da protagonisti deve aver lasciato il segno e spinto il coach della promozione nella massima serie a prendere una decisione drastica. "Prendendo atto del venire a mancare dei presupposti per poter continuare a lavorare con piena fiducia, condivisione e collaborazione con una parte dei giocatori. Ho deciso di rassegnare le mie dimissioni da Direttore Sportivo con l'intento di dare nuovo linfa vitale al progetto Raimond, a cui mi sono dedicato per tre anni con passione e amore totale", ha dichiarato Luigi Passino. "Ringrazio quei giocatori che continuano a credere nel mio lavoro. Ringrazio tutta la società, dalla presidentessa ai dirigenti, tutti gli sponsor che mi hanno sempre dimostrato stima e affetto e il mio amico Andrea Giordo che mi ha fortemente voluto al centro dell'ambizioso progetto. A lui, l'augurio di ottenere i risultati che merita. Forza Raimond!".

Una decisione commentata a caldo anche dal ds Andrea Giordo: "Rispettiamo la decisione di Luigi che, anche in questa occasione, ha dimostrato un attaccamento e un'affezione al progetto fuori dal comune. Fare un passo indietro con la convinzione di fare bene non è da tutti. Personalmente nutro un enorme dispiacere ma, allo stesso tempo, sono convinto che il progetto Raimond, sposato da Luigi fin dal primo giorno, necessiterà della sua figura per raggiungere gli ambiziosi traguardi prefissati".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}