SPORT - SPORT DI SQUADRA

Pallamano

A1 maschile, la Raimond vince a Siena

E prende posizione: "La salute dei tesserati è una nostra priorità"
raimond e ego in campo a siena (foto raimond sassari)
Raimond e Ego in campo a Siena (foto Raimond Sassari)

Nella massima serie maschile di pallamano, sabato sera la Raimond Sassari si è imposta 23-37 in casa dell'Ego Siena e, facendo bottino pieno, ha raggiunto in quarta posizione, a quota 37, proprio la compagine toscana. Il netto successo dei turritani ha permesso loro anche di ribaltare la differenza reti, che dopo la gara d'andata li vedeva sotto di due gol. In un PalaEstra deserto per l'obbligo di giocare a porte chiuse, la prima parte di gara si è svolta in sostanziale equilibrio, ma dopo i primi quindici minuti la Raimond ha assestato prima un parziale di 4-0, poi ha allungato fino all'11-19 prima dell'intervallo.

Nella ripresa i sassaresi hanno scavato il solco, toccato il +14 al 37' (11-25) e gestito fino alla sirena senza correre rischi.

"Abbiamo giocato in un clima irreale, in un palazzetto da seimila posti completamente vuoto", ha spiegato dopo la gara il coach rossoblù, Luigi Passino. "I nostri avversari erano un po' disgregati e privi di due stranieri, noi eravamo motivati e pronti sotto tutti i punti di vista. Quando siamo riusciti a compiere il primo vero allungo il Siena non riusciva a trovare soluzioni in attacco e vacillava in difesa. Nel secondo tempo siamo andati avanti su questa falsariga e, malgrado i tentativi di difese miste dei padroni di casa, noi abbiamo imperversato in avanti. Una grande prestazione da parte di tutta la squadra".

Oggi, dopo il nuovo decreto del Governo, anche i campionati nazionali di pallamano sono stati sospesi. Ed è proprio sui timori causati dalla diffusione del Coronavirus e dai momenti di preoccupazione vissuti dalla compagine sassarese durante la trasferta, durata tre giorni in terra toscana, che si è concentrato il direttore sportivo della Raimond, Andrea Giordo.

"Oggi non mi interessa parlare della gara, la mia attenzione è focalizzata sul tentativo di descrivere l'ansia e la paura che abbiamo avvertito in questa trasferta. Chiunque è a conoscenza delle regole dettate a noi cittadini per la prevenzione anti-Coronavirus. In un momento di incertezza come questo, pensiamo che sarebbe giusto fermarsi un attimo, riflettendo su quelle che dovrebbero essere le priorità. Il mondo dello sport si chiede se sia giusto, o meno, giocare a porte chiuse. Noi pensiamo che la domanda da porre debba essere un'altra: è corretto che, servendosi di ogni mezzo possibile (aereo, bus, nave etc.), una squadra sia costretta ad attraversare l'Italia in un momento di massima allerta?".

"Soprattutto per i non professionisti, lo sport dovrebbe essere vissuto con allegria e spensieratezza, non con l'ansia e la preoccupazione che hanno caratterizzato gli ultimi giorni", ha proseguito Giordo.

"La salute dei nostri tesserati è una nostra priorità e, essendo attentissimi all'evolversi dei fatti e per questo preoccupati, siamo assolutamente decisi a non metterla a rischio in alcun modo nel caso in cui la situazione attuale dovesse non migliorare.Vogliamo giocare a pallamano e farlo con lo spirito giusto, la roulette russa non fa per noi".

A2 - Nella serie cadetta la Verdeazzurro non è scesa in campo dopo aver concordato col Parma il rinvio del match in programma sabato al PalaSantoru. A Nuoro, invece, l'OjSolution è stata sconfitta 20-27 dai marchigiani del Chiaravalle. I barbaricini sono rimasti ultimi a meno uno e gli ospiti, penultimi, sono balzati ora a quota quattro. In una Polivalente rimasta a porte chiuse, i giovani nuoresi, sempre privi di Tessari e con Seddone tornato a disposizione ma non al top della forma, hanno ceduto il passo agli ospiti.

"Con le altre squadre paghiamo un gap fisico e anagrafico, ma non sempre diamo il massimo, talvolta giochiamo al di sotto delle nostre possibilità", ha commentato amareggiato il direttore tecnico Roberto Deiana.

Tabellino: Ego Siena-Raimond Sassari 23-37 (11-19)

Ego Siena: Amato 2, Borgianni, Bronzo 1, Dal Medico, Florio, Fovio, Kasa 2, Leban, Nelson, Pasini 2, Radovcic 7, Riccobelli 7, Vermigli 2. Allenatore Boris Lisica.

Raimond Sassari: Bomboi 1, Braz 6, Brzic 5, Cirilli 2, Del Prete 2, Guggino 3, Nardin 2, Pereira 9, Spanu, Stabellini 6, Taurian, Voliuvach 1. Allenatore Luigi Passino.

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...