SPORT - SPORT DI SQUADRA

A1 femminile

Pallamano, l'OjSolution Nuoro battuta a Salerno

In A2 vince la Lions, Sardegna Team battuto a Cassano
michela notarianni dell ojsolution nuoro
Michela Notarianni dell’OjSolution Nuoro

L'OjSolution Nuoro si è arresa in casa delle campionesse italiane della Jomi Salerno, che hanno chiuso i conti avanti 34-25 dopo essere arrivate all'intervallo avanti 18-10. Buona la prova delle nuoresi, che nel primo tempo hanno perso Radovic, colpita al volto da Gomez, ex di turno, e costretta a uscire per consentire ai sanitari di suturare la ferita alla palpebra. Le barbaricine, nonostante gli sforzi, non sono riuscite a muovere la classifica e rimangono ultime a quota -1. Adesso un turno di riposo, che permetterà alla squadra di preparare al meglio la sfida in casa dell'Ariosto Ferrara.

"La nostra rotazione era già corta e l'uscita di Radovic è stata per noi un duro colpo perché l'ha indebolita ulteriormente", ha spiegato il direttore tecnico Roberto Deiana. "Mi voglio complimentare con la mia squadra, che ha espresso dei momenti di buonissima pallamano nonostante tutte le difficoltà del caso". Poi l'importante annuncio: "La prossima gara scadrà la mia sospensione cautelare e potrò finalmente tornare in panchina. Spero che questo possa influire positivamente sul rendimento e, soprattutto, sui risultati".

A2 - Nel girone A la Lions Sassari ha ritrovato la vittoria contro il Ferrarin, liquidato al PalaSantoru con un buon 24-16. Un successo che ha permesso alla squadra della coach Zucchi Pastor di agganciare al secondo posto, a 12 punti, proprio la Leonessa Brescia, squadra che l'aveva sconfitta nel recupero di lunedì.

Trasferta amara, invece, per il Sardegna, battuto 29-26 a Cassano Magnago dopo aver chiuso la prima frazione di gioco sul 15-13.

"Il Cassano è una buona squadra, ma oggi non aveva a disposizione le giocatrici di A1 quindi era alla portata. Nonostante ciò, noi abbiamo sbagliato due rigori e colpito un'infinità di pali e traverse", ha spigato la coach del Sardegna Team, Barbara Tetti. "Sono molto amareggiata, purtroppo non siamo riusciti ad allenarci al completo, ma in campo è mancato lo spirito giusto. Avevamo tre assenze importanti, cioè Paola Delussu, Piera Zorda e Roberta Riu, e spero di recuperarle per le prossime gare".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...