SPORT - MOTORI

per il covid

"Rally del Vermentino e dei Nuraghi" e "Terra Sarda" rinviati al 2021

La Porto Cervo Racing ha optato per uno slittamento al 2021
l equipaggio diomedi turati su skoda fabia r5 secondo classificato nell edizione 2019 del rally terra sarda (foto l unione sarda chessa)
L’equipaggio Diomedi-Turati su Skoda Fabia R5, secondo classificato nell’edizione 2019 del “Rally Terra Sarda” (foto L'Unione Sarda - Chessa)

Nel 2020 non si correrà né il "Rally del Vermentino e dei Nuraghi" né il "Terra Sarda". Lo slittamento al 2021 è stato comunicato dagli organizzatori.

Il primo, inizialmente previsto lo scorso 5 aprile come data iniziale del Campionato Italiano Terra, era già stato rinviato a data da destinarsi. RassinabyRacing ha poi stabilito che la 18ª edizione si disputerà direttamente il prossimo anno e ha chiesto ad Aci Sport che la titolazione venga congelata.

La 9ª edizione del "Rally Terra Sarda", invece, si sarebbe dovuta disputare dal 2 al 4 ottobre, ma la Porto Cervo Racing ha optato per uno slittamento al 2021. A condizionare le scelte è stata la situazione critica creata dalla diffusione del Covid-19, che oltre ad aver portato al varo di una serie di rigide normative da rispettare sia nell'organizzazione sia nello svolgimento degli eventi, tra cui anche restrizioni legate alla presenza del pubblico, ha anche provocato difficoltà di natura economica sia alle aziende che hanno partecipato in qualità di sponsor sia a coloro che lo fanno in qualità di iscritti.

Aspetti di cui gli organizzatori hanno voluto tenere conto e che li hanno spinti, alla fine, a pazientare in attesa che i rally possano tornare ad essere, oltre che combattuti e adrenalici eventi sportivi, anche spettacolari e travolgenti giornate da condividere con tifosi e appassionati.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}