SPORT - MOTORI

Sicurezza

Tempio, a metà marzo il corso piloti e navigatori "Alberto Ganau"

Formazione, ospiti importanti e beneficenza. Istruttori Carlo Cassina, Alessandro Bettega e Miki Biasion
attilio bettega al volante della fiat ritmo (foto ufficio stampa)
Attilio Bettega al volante della Fiat Ritmo (foto ufficio stampa)

Duecento nuovi piloti e navigatori licenziati in sei anni e la volontà di continuare sulla stessa strada, ancora una volta riservando grande attenzione allo sport, ai rally, alla sicurezza e a tutto ciò che concerne il mondo dei motori. Queste le solide basi su cui gli organizzatori, la L.R.T. Sardinia e l'Autoservice Sport, stanno costruendo la settima edizione del "Corso Navigatori e Piloti Alberto Ganau", che si svolgerà all'Hotel Pausania Inn di Tempio dal 13 al 15 marzo prossimi.

Come di consueto, nella giornata iniziale verranno rilasciate le prime licenze a coloro che non potranno frequentare interamente la tre giorni di corso aperta sia a chi corre già e desidera migliorarsi, sia a chi si sta avvicinando alla disciplina per la prima volta. Nell'edizione 2020, anticipano gli organizzatori, gli istruttori Carlo Cassina, Alessandro Bettega e Miki Biasion si concentreranno sulla figura del pilota e svilupperanno temi legati sia al miglioramento della guida sia alla stesura delle note.

Attilio Bettega al volante della Lancia (foto ufficio stampa)
Attilio Bettega al volante della Lancia (foto ufficio stampa)

Presenti anche le campionesse italiane rally Rachele Somaschini e Chiara Lombardi, testimonial della ricerca sulla fibrosi cistica e della campagna #correreperunrespiro, causa sposata anche quest'anno dai promotori dell'evento, che devolveranno interamente il ricavato dall'organizzazione del corso e della ricca lotteria abbinata alla Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica. "Le due campionesse tricolori non saranno le uniche donne presenti", anticipa l'organizzazione, "presto sveleremo i nomi delle altre ospiti, sarà una bella sorpresa".

L'appuntamento, sempre dedicato alla memoria di Alberto Ganau, che aveva partecipato all'ideazione del corso ma non aveva avuto modo di vederne la realizzazione, verrà dedicata la cena del sabato. L'edizione 2020, però, sarà anche un'occasione per ricordare il grande Attilio Bettega, pilota della Lancia scomparso nel 1985 al Tour de Corse. "La presenza di Alessandro Bettega, istruttore alla Scuola Federale Acisport nonché figlio di Attilio, ci permetterà di farlo con un testimone d'eccezione - sottolineano gli organizzatori. - In un territorio come la Sardegna, aver licenziato 600 nuovi piloti e navigatori in sei edizioni è un risultato straordinario e anche quest'anno vogliamo proseguire su questa strada e far sì che anche i più giovani approfittino della qualità del corso e degli istruttori".

"Sono molto contento quando mio padre viene ricordato, ancor di più se lo si fa in Sardegna, dove tantissimi appassionati non l'hanno dimenticato - ha dichiarato invece Alessandro Bettega -. Sono felice anche perché considero cari amici Nicola Imperio e Carlo Cassina, le persone che lo ricorderanno al Corso 'Alberto Ganau'. Sarà una bella emozione esserci".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...