SPORT - ALTRI SPORT

Nuoto, a "Fast Lane" con l'iridata Bianchi: occasione di crescita per lo sport sardo

ilaria bianchi e cristina chiuso durante il clinic all atlantide
Ilaria Bianchi e Cristina Chiuso durante il clinic all'Atlantide

Al suo risveglio il giorno dell'Epifania ha trovato sul tavolo della colazione una invitante torta per cominciare al meglio la giornata: è il regalo che la Sardegna con la sua ospitalità ha fatto alla campionessa mondiale di nuoto Ilaria Bianchi per i suoi 26 anni, festeggiati nella piscina dell'Atlantide in occasione del Fast Lane 2016.

Un appuntamento ormai tradizionale per la società di Elmas che da quattro anni lo promuove portando nell'Isola campioni di caratura mondiale.

"Ed è stato un successone", sottolinea Corrado Sorrentino, coordinatore in Sardegna di questo Progetto ideato dalla quattro volte campionessa olimpica Cristina Chiuso, "due giornate in cui i nuotatori delle categorie Esordienti B e A, Ragazzi, Assoluti e Master si sono confrontati con questa atleta riservata, di grande spessore tecnico e umano. E poi c'è stata la nutritissima partecipazione dei genitori agli incontri con gli specialisti dell'alimentazione e con la psicologa per gestire al meglio il rapporto con un figlio che pratica sport".

"Un solo rammarico", continua Sorrentino: "ero convinto che lo sport sardo, che tanto lamenta la mancanza di occasioni di confronto, fosse più presente e mostrasse di apprezzare un'iniziativa unica per la nostra regione. Chi ha partecipato si è sicuramente arricchito sul piano tecnico e umano; chi non c'era ha perso una grande opportunità".

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}