SPETTACOLI

nuoro

Dalla Sardegna all'Himalaya: il debutto in regia di Stefano Deffenu

L'opera prima dell'attore a Is Real, il festival del "cinema reale"
un immagine del docu film (foto concessa)
Un'immagine del docu-film (Foto concessa)

Non a caso è stato inserito nella sezione Caminera del festival nuorese.

L'esordio di Stefano Deffenu alla regia propone un viaggio di tre mesi dalla Sardegna alle pendici dell'Himalaya alla ricerca degli antichi Ananda, una tribù di bambini fantasma. L'opera dell'attore protagonista del film "Perfidia" di Bonifacio Angius, prodotta da Monello Film, sarà presentata in prima nazionale a IsReal, il "Festival del cinema del reale" che in questo difficile momento di pandemia si trasferirà dall'auditorium "Lilliu" di Nuoro sulla piattaforma internet MYmovies, per essere reso fruibile dal 2 al 6 dicembre al vasto pubblico del web. "Ananda" è un viaggio dal quale nel 2011 scaturisce un patrimonio video-documentaristico di forte impatto emotivo, che sembra irrimediabilmente perduto al momento della ripartenza, sottratto da un bambino sparito nel nulla. Sorprendentemente, il girato ricompare tre anni dopo, all'interno di un pacco inviato da un mittente sconosciuto. Il documentario di Deffenu è come un diario di viaggio autobiografico al fianco dell'amico Pierre, alla ricerca dell'antica leggenda degli Ananda, una tribù di bambini fantasma che appare e scompare lungo una strada densa di superstizione e magia.

Da Bangalore a Gokarna fino all'antico villaggio di Malana, "l'Atene dell'Himalaya" fondata dai guerrieri di Alessandro Magno, in questo vagabondare nell'India più remota lo sguardo del viaggiatore si confonde tra l'illusione e la consapevolezza di una bugia che pare più verosimile del vero.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}