SPETTACOLI

Su Rai1

L'archeologo Marco Cabras porta la grotta di Acquacadda in tv

Ospite di Amadeus, lo studioso ha avuto modo di raccontare la preziosità isolana
marco cabras in tv (foto ufficio stampa)
Marco Cabras in tv (foto ufficio stampa)

Grande interesse suscitato in tv da Marco Cabras, archeologo cagliaritano di 36 anni, che nella puntata de "I soliti ignoti - Il ritorno" andata in onda ieri sera su Rai1, ha avuto modo di parlare brevemente dello scavo della Grotta di Acquacadda - Nuxis.

"È stato un momento giocoso, insolito per chi opera nel nostro ambiente - racconta Cabras - al quale ci siamo prestati con prudenza ma volentieri. Voglio ringraziare i miei colleghi per avermi supportato in questa esperienza".

"La produzione di un programma televisivo così complesso, il dietro le quinte, l’organizzazione ed il lavoro di squadra - aggiunge poi - per molti aspetti somiglia a quello che affronta il team di uno scavo archeologico. È un'esperienza, al di là del lato ludico del programma, che ho accettato di fare anche per vivere in prima persona una produzione di altissimo livello".

Continua così il lavoro di promozione delle attività di archeologia pubblica intraprese dal team, coordinato dal professor Riccardo Cicilloni e dai suoi collaboratori, Federico Porcedda e lo stesso Marco Cabras, negli ultimi mesi.

L'apparizione di ieri in tv è stata “sicuramente un modo per condividere e far conoscere lo splendido scenario naturalistico, geologico, storico ed archeologico della Grotta di Acquacadda di Nuxis e portarla al di fuori della nostra Isola", commenta il gruppo.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...