SPETTACOLI

la formazione

Al Bflat di Cagliari il sound inimitabile del James Taylor Quartet

Il gruppo porterà in scena uno spettacolo di grande impatto
foto bflat
Foto Bflat

Grande evento per il cartellone della rassegna Bflat Jazz Festival, allestita dalla Domina Edizioni con la direzione artistica di Marco Tullio Coco, in programma questa sera alle 21 nel jazz club di via del Pozzetto a Cagliari.

Ad esibirsi The James Taylor Quartet, storica formazione con James Taylor organo hammond, Mark Cox chitarra, Andrew McKinney basso e Patrick Illingworth batteria.

Gli ingredienti del successo sono diversi, primo tra tutti l'incredibile carisma del leader James Taylor che, oltre a suonare l'organo in modo particolarissimo, riesce a coinvolgere il pubblico a ogni brano, chiamandolo a battere le mani, cantare e tenere il ritmo con tutto il corpo. Ma anche la maestria del basso di Andrew McKinney e della chitarra di Mark Cox, che diventano i veri protagonisti quando la musica in alcuni frangenti si fa più lenta, contribuiscono all'altissimo gradimento del pubblico.

Il tocco finale per un risultato tanto eccelso è dato dalla batteria di Patrick Illingworth, garanzia di un flusso di energia che non cala mai.

Con quasi tre decenni di attività alle spalle, il James Taylor Quartet è considerato uno dei gruppi che ha definito il genere acid jazz mondiale. Partendo dalla sua città, Londra, passando da Parigi, Berlino, Madrid e approdando costantemente a New York, Manhattan, Chicago. È autore di grandi arrangiamenti di sigle televisive e di film mondiali tra cui Mission Impossible e Starsky & Hutch.

Non a caso il frontman James Taylor, nel corso della sua carriera, ha collaborato con artisti del calibro di U2 e Tina Turner.

Con "The Template", disco uscito nel 2011, il Quartet ha celebrato 25 anni di attività.

L.P.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...