I SARDI NEL MONDO - NOTIZIE

Sardi nel mondo

Il progetto "Sardinia Everywhere": il network dei sardi emigrati nel mondo

Per connettere esperienze, conoscenze e professionalità
immagine simbolo (foto pixabay)
Immagine simbolo (foto Pixabay)

"Sardinia Everywhere" è un network creato dalla Consulta regionale della Sardegna e dall'Assessorato al Lavoro con il supporto delle organizzazioni per la tutela dell'emigrazione - Faes - e Federazione (Fasi per l'Italia) e Circoli sardi, per mettere in collegamento operatori economici e culturali sardi con quelli residenti al di fuori dell'Isola, in Italia e nel resto del mondo.

L'assunto alla base dell'iniziative è che l'emigrazione possa essere un'opportunità di sviluppo per la Sardegna, da cogliere valorizzando le esperienze, le professionalità, le conoscenze e le storie personali di chi, a vario titolo e in fasi storiche differenti, abbia dovuto o voluto abbandonare l'Isola per costruirsi un futuro altrove.

E oggi molti di questi conterranei vorrebbero "restituire" il bagaglio di competenze ed esperienze accumulate a favore della propria terra d'origine, mettendo a disposizione di altri sardi il proprio supporto, per creare connessioni professionali e imprenditoriali, e avviare una "rete" solidale e produttiva in ogni angolo del mondo, supportati dalle Associazioni e dai Circoli dei sardi, oltreché dalle politiche regionali.

COSA È STATO FATTO FINORA - Nel suo primo anno di attivazione, "Sardinia Everywhere" ha puntato alle cinque grandi capitali europee Londra, Berlino, Sofia, Barcellona e Milano, e ha scelto come area pilota la capitale britannica, dove si sono svolti tre incontri per individuare possibili "ambasciatori" del progetto, soprattutto tra i tanti giovani sardi residenti e ormai ben inseriti nel tessuto professionale e sociale inglese, oltre a un laboratorio di progettazione partecipata a cui hanno preso parte circa 80 emigrati.

Obiettivo di questi eventi e di quelli in programma il 24 novembre a Barcellona e il 2 dicembre a Milano, è favorire l'incontro tra la dimensione internazionale dei mercati, della cultura e delle società e i corrispondenti sistemi isolani, appoggiandosi alle esperienze dirette degli emigrati che partecipano in prima persona al progetto.

E il caso londinese ne ha mostrato la bontà e l'utilità: un primo gruppo di giovani emigrati si sta attivando per costituire un'associazione, diventando un modello da seguire per le reti di Sofia, Berlino e Barcellona.

(isardinelmondo@unionesarda.it)

https://www.unionesarda.it/sardi-nel-mondo

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...