POLITICA

il dibattito

I parlamentari sardi contro Renzi: "Folle litigare ora sulle poltrone"

Cucca, senatore di Iv, respinge le accuse: "Ci dicono che vogliamo poltrone, nel momento in cui invece offriamo le nostre"
matteo renzi (ansa antimiani)
Matteo Renzi (Ansa - Antimiani)

Deputati e senatori sardi contro il leader di Italia Viva Matteo Renzi, a un passo dallo strappo con il premier Giuseppe Conte.

La deputata Pd Romina Mura spera in un ravvedimento: "Una crisi ora è un suicidio che Renzi non potrebbe mai spiegare agli italiani".

"La gente muore e Italia Viva fa giochi di palazzo nell'interesse di uno solo", dice Alberto Manca, deputato e facilitatore M5s. Il coordinatore regionale e deputato della Lega Guido de Martini ha "difficoltà a capire la prospettiva di Renzi. Mi pare che la sua mira principale sia cacciare Conte e piazzare qualche ministro".

"Folle litigare sulle poltrone in un momento drammatico per il Paese", le parole di Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia ed ex presidente della Regione.

"Il tiro al piccione contro Renzi testimonia che sono tutti spaventati - la difesa di Giuseppe Luigi Cucca, senatore di Iv -. Invece che risposte alle questioni che abbiamo posto, arrivano minacce di tenerci per sempre fuori dalla maggioranza. Ci dicono che vogliamo poltrone, nel momento in cui invece offriamo le nostre".

(Unioneonline)

Tutti i dettagli su L'Unione Sarda in edicola

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}