CRONACA - MONDO

Vienna

L'Austria si prepara al Natale, fra quarantena per chi arriva dall'estero e polizia nei centri commerciali

Consentiti gli sport all'aperto come sci di fondo e pattinaggio, sport al coperto restano vietati
vienna (foto wikimedia)
Vienna (foto wikimedia)

In Austria, in vista delle vacanze di Natale, scatta l'obbligo di quarantena per chi arriva dall'estero. Non basterà più dunque, come finora, aver fatto nell'arco delle ultime 72 ore un tampone negativo. Previste eccezioni solo per i pendolari transfrontalieri e i viaggi di lavoro, ma non ci sarà la "festa di capodanno a Praga" oppure la "visita ai parenti nei Balcani", ha sottolineato il cancelliere Sebastian Kurz. Secondo Kurz, un terzo dei contagi della seconda ondata sono stati "importati".

Il ministro degli Interni austriaco, Karl Nehammer, ha poi annunciato la presenza delle forze di polizia nei centri commerciali, "per evitare giornate di caos" durante lo shopping natalizio. E dopo i test di massa che saranno effettuati questo mese in tutti i laender, il ministro della salute Rudolf Anschober ha prospettato un secondo screening di massa dopo le festività, che dovrebbe dare indicazioni più precise sull'andamento epidemiologico. "Il periodo delle feste è molto critico", ha sottolineato.

Sulle cabinovie ci sarà l'obbligo di indossare la mascherina. Dal 24 dicembre saranno consentite anche altre attività sportive all'aperto, come lo sci di fondo e il pattinaggio, mentre gli sport al coperto restano vietati ai non agonisti.

A settembre in Austria si contavano 204 casi di Covid, a ottobre 800 e a inizio novembre 5.000. Questa crescita esponenziale ha portato primo a un lockdown soft e poi a quello totale.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}