CRONACA - MONDO

parigi

"Si esce per non più di un'ora e massimo a un km da casa", ecco il secondo lockdown francese

Il premier Jean Castex ha illustrato tutte le misure del governo
(ansa)
(Ansa)

L'Assemblée Nationale ha votato con una maggioranza molto ampia - 399 voti a favore, 27 contro - a favore del governo sul nuovo lockdown deciso da Macron per frenare la seconda ondata di Covid-19.

Al termine del dibattito sulla crisi sanitaria il premier Jean Castex ha espresso la sua "gratitudine per questo voto chiaro e senza ambiguità che è all'altezza della grave situazione che il nostro Paese sta attraversando".

Un clima completamente diverso da quello che si respira in Italia.

Il premier ha anche illustrato tutti i dettagli delle nuove misure in una conferenza stampa. Gli spostamenti sono consentiti per portare i figli a scuola, per lavoro o motivi sanitaria, per l'attività fisica e per le passeggiate con gli animali domestici. Per gli spostamenti bisognerà esibire un'autocertificazione: non si potrà uscire per più di un'ora e non si potrà andare oltre un chilometro da casa.

Vietato viaggiare all'interno della Nazione e spostarsi nelle seconde case. Vietato anche visitare amici o parenti, resteranno aperti parchi e spiagge.

Le frontiere esterne della Ue restano chiuse, aperte invece quelle interne, ma chiunque arrivi in Francia dall'estero dovrà mostrare un test negativo effettuato nelle 72 ore precedenti, o dovrà sottoporsi a test appena arrivato in Francia.

Restano chiusi fino al primo dicembre, come ha annunciato ieri Macron, bar ristoranti, palestre, teatri, cinema, musei, e tutti i negozi non essenziali. Si continua a lavorare in fabbriche e uffici, aperte le scuole.

Il presidente del Comitato tecnico scientifico Jean Francois Delfraissy questa mattina ha detto che la prospettiva "è quella di un lockdown di un mese (da venerdì 30 ottobre al primo dicembre, ndr), per poi uscirne dopo un controllo degli indicatori con un coprifuoco che resterebbe in vigore fino a inizio gennaio".

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}