CRONACA - MONDO

stati uniti

Distanza di sicurezza? Il parroco "spara" le benedizioni con la pistola ad acqua

Fa il giro della Rete l'originale escamotage di padre Tim Pelch, sacerdote di Detroit
padre tim con la sua pistola spara benedizioni (dal sito della parrocchia st ambrose di detroit)
Padre Tim con la sua pistola "spara-benedizioni" (dal sito della parrocchia St.Ambrose di Detroit)

Anche gli Usa sono alle prese con la pandemia di coronavirus. E anche negli Usa sono state introdotte rigide norme di distanziamento sociale, anche per quel che riguarda le funzioni religiose.

E così, se in Italia si è ricorso a pass per entrare in chiesa, divieto di riempire le acquasantiere e a guanti e pinzette per distribuire la Comunione, negli Stati Uniti qualcuno ha anche pensato a come fare a impartire benedizioni in sicurezza. L'escamotage? Usare una pistola giocattolo, riempita con acqua benedetta.

L'ideatore dello stratagemma, che ha fatto il giro della Rete attraverso i social, è padre Tim Pelc, sacerdote della parrocchia di St.Ambrose a Detroit.

"Mi sono chiesto: come posso fare a dare la benedizione mantenendo la distanza di sicurezza prescritta dalle disposizioni anti-contagio? E così mi è venuta l'idea di utilizzare una pistola ad acqua".

E così padre Pelc, con la mascherina d'ordinanza, ogni qualvolta ha la necessità di benedire qualcuno o qualcosa, tira fuori la sua arma di plastica colorata e lancia i suoi spruzzi proferendo le formule di rito.

"Una modalità - ha spiegato lui stesso al sito Buzzfeed - che piace molto ai fedeli e in particolare, neanche a dirlo, ai bambini".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}