CRONACA - MONDO

Nigeria

L'Isis decapita undici cristiani per vendicare la morte di Baghdadi

L'organizzazione terroristica ha diffuso un video che mostra le brutali esecuzioni
abu bakr al baghdadi (archivio l unione sarda)
Abu Bakr al Baghdadi (Archivio L'Unione Sarda)

Strage di cristiani in Nigeria dove l'Isis ha ucciso undici cristiani per vendicare la morte di AbuBakr al Baghdadi e del suo portavoce, Abul-Hasan Al-Muhajir, in Siria.

Non sono stati forniti dettagli sulle vittime, tutte di sesso maschile, ma l'organizzazione terroristica ha fatto sapere tramite un video che sono state catturate nelle ultime settimane nello stato nord-orientale di Borno.

Il filmato dura 56 secondi ed è stato diffuso ieri per farlo coincidere con le celebrazioni natalizie. Le immagini sono piuttosto cruente e mostrano un prigioniero che viene colpito a morte, mentre gli altri dieci vengono spinti a terra e decapitati.

Dall'uccisione di al Baghdadi e del portavoce, l'Isis ha rivendicato una raffica di attacchi in vari Paesi per rappresaglia. Una fazione del gruppo islamista nigeriano Boko Haram ora combatte con la bandiera di

"Provincia dell'Africa occidentale dello Stato islamico" (Iswap), che l'anno scorso ha ucciso due ostetriche in precedenza prese in ostaggio.

L'ex Califfo dello Stato Islamico era stato ucciso in un raid dell forze speciali Usa, tradito da uno dei suoi uomini più fedeli che voleva vendicarsi per l'assassinio di un suo parente da parte dell'Isis.

(Unioneonline/M)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...