CRONACA - MONDO

corsica

Cargo si incaglia nelle Bocche di Bonifacio: scatta l'allerta inquinamento

Dopo l'incidente le autorità marittime francesi e italiane monitorano la nave, con a bordo 2.600 tonnellate di acciaio

Un cargo battente bandiera di Antigua e Barbuda si è incagliato la notte scorsa nelle Bocche di Bonifacia, davanti alla costa della Corsica.

E immediato è scattato l'allarme per il possibile sversamento di sostanze inquinanti.

L'incidente all'imbarcazione - il Rhodanus, con sette uomini di equipaggio, lunga 90 metri e con a bordo 2.600 tonnellate d'acciao - è avvenuto è avvenuta in corrispondenza di Cala Longa.

Le autorità marittime francesi hanno disposto il divieto di avvicinamento a meno di mille dal cargo e la situazione, viene spiegato, resta monitorata, sia dal mare sia dal cielo, con l'ausilio di un elicottero.

Allertate anche le autorità italiane.

Al momento, però, spiega la prefettura marittima dell'isola francese, non ci sono rischi di contaminazione o inquinamento.

Il cargo incagliato (Foto SNSM Bonifacio)
Il cargo incagliato (Foto SNSM Bonifacio)

Sull'accaduto è anche arrivata una nota ufficiale della Guardia costiera di La Maddalena, dove si legge: "L’unità sarebbe dovuta entrare nell’area precauzionale, così come previsto dalla normativa che regola il transito nelle Bocche di Bonifacio, e virare a sinistra a circa 2,5 miglia a nord-est del faro di Razzoli per poi attraversare lo stretto, ma ha invece proseguito dritto la sua navigazione che si è interrotta su un basso fondale del litorale corso".

Notata l'anomalia, i militari di La Maddalena hanno informato i colleghi francesi, visto che il cargo si stava dirigendo verso le acque transalpine.

A quel punto, dopo aver informato la Francia, le motovedette della Capitaneria di Olbia e La Maddalena hanno raggiunto la nave arenata, per sincerarsi delle condizioni dell'equipaggio, in buone condizioni di salute, aspettando l'arrivo dei soccorsi francesi.

"Nella mattinata - prosegue il comunicato - sono iniziate le attività , coordinate dalle Autorità francesi, finalizzate a disincagliare l’unità. A scopo precauzionale, la Direzione Marittima di Olbia ha disposto in ogni caso il rischieramento del rimorchiatore antinquinamento italiano Coral da Golfo Aranci a la Maddalena. Il mezzo, resta pronto ad intervenire nel caso sorgesse qualsiasi problematica di carattere ambientale durante le operazioni di disincaglio della motonave".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...