CRONACA - MONDO

Giappone

Nissan-Renault, arrestato il presidente Ghosn: titolo a picco in Borsa

Avrebbe evaso il fisco e violato la legge sugli strumenti finanziari e gli scambi azionari
carlo ghosn (ansa)
Carlo Ghosn (Ansa)

Carlos Ghosn, presidente di Nissan-Renault-Mitsubishi, è stato arrestato oggi a Tokyo. È quanto riferisce la stampa giapponese. Secondo i procuratori di Tokyo il manager brasiliano avrebbe evaso il fisco e violato la legge sugli strumenti finanziari e gli scambi azionari.

Ghosn, 64 anni, è noto per aver cambiato Renault e Nissan a partire dagli anni '90. Nel '99 Renault venne in soccorso della casa automobilistica giapponese, allora in affanno, e Ghosn tagliò costi e posti di lavoro lanciando una grande ristrutturazione aziendale.

Molto noto in Giappone, nel 2016 ha salvato anche la Mitsubishi, con la Nissan che acquistò una quota di un terzo dell'azienda per circa 2,2 miliardi di dollari.

Già prima dell'arresto Nissan aveva fatto sapere di aver aperto un'indagine interna su Ghosn, accusandolo di "significativi atti di cattiva condotta" e aveva proposto il suo licenziamento.

L'azienda ha già perso più del 12% in Borsa.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...