CRONACA - MONDO

viaggio da incubo

Partono per Shanghai, ma restano bloccati per giorni in Siberia

Un atterraggio forzato dopo un guasto trasforma una vacanza in una vera e propria odissea
immagine simbolo (ansa)
Immagine simbolo (Ansa)

Immaginate di programmare un viaggio a Shanghai per poi ritrovarvi rinchiusi in un albergo in Siberia.

È successo a 282 passeggeri di un volo in partenza da Parigi il cui aereo ha accusato un guasto nel territorio russo.

Gli sfortunati protagonisti della vicenda sono stati trasferiti temporaneamente in un hotel vicino all'aeroporto di Irkutsk, in Russia orientale, sotto la guida dei servizi doganali perché privi di visto.

I malcapitati non hanno potuto nemmeno uscire dalla struttura perché sprovvisti di abiti pesanti: in Cina (loro destinazione finale) è autunno. In Siberia le temperature sono già sotto zero.

Una situazione paradossale dovuta a un guasto idraulico causato proprio dal gelo.

La compagnia aerea ha poi messo a disposizione un aereo che per il recupero dei turisti, sottraendoli al loro esilio forzato.

(Unioneonline/M)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...