CRONACA - ITALIA

le dichiarazioni

Briatore: "Attacco a Costa Smeralda e Billionaire perché non siamo radical chic"

"Per loro noi della Sardegna eravamo gli untori, non come Capalbio"
flavio briatore (archivio l unione sarda)
Flavio Briatore (archivio L'Unione Sarda)

"C'è stato un attacco bestiale alla Sardegna e alla Costa Smeralda, un attacco mediatico vergognoso al Billionaire".

Ospite della trasmissione tv "Non è l'Arena", Flavio Briatore torna all'attacco di chi avrebbe, a detta dell'imprenditore, accusato l'Isola e in particolare il suo locale di essere "gli untori" d'Italia.

"Sicuramente nelle discoteche in Sardegna ci sono stati contagi come in molte altre discoteche, anche a Rimini, ma nessuno ha parlato della costiera romagnola mentre noi della Sardegna eravamo gli untori - ha aggiunto - i 'cafoni' della Sardegna, non come a Capalbio, dove invece stanno i radical chic".

Dopo essersi ammalato di Covid-19 ed essere stato ricoverato al San Raffaele di Milano, Briatore ora è in ottima salute.

"Sto benissimo, non sono mai stato male un giorno, la cosa più difficile è stata la quarantena dalla Santanché", ha spiegato, "la solitudine è tremenda, 14 giorni sono molti. Gli ultimi giorni vivevo nel dramma del nuovo tampone".

"Sono entrato in ospedale senza sapere nulla del Coronavirus, pensavo di avere la famosa prostatite che non auguro a nessuno di avere - ha detto ancora - neanche al presidente della Campania".

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}