CRONACA - ITALIA

udine

"Sono un assassino": l'uxoricida colpito da un attacco di cuore

L'uomo ha colpito la moglie con una coltellata e solo dopo l'arresto ha saputo di averla uccisa
immagine simbolo (ansa)
Immagine simbolo (Ansa)

Quando l'hanno informato della morte della moglie è sbiancato, ha detto a se stesso: "Allora sono un assassino..." ed è crollato, colpito da un attacco di cuore.

Ora è ricoverato in ospedale, dove è piantonato dagli agenti della Polizia penitenziaria.

E' il retroscena dell'arresto di Livio Duca, 65 anni, che martedì sera ad Aquileia, in provincia di Udine, ha sferrato una coltellata alla moglie, Marinella Maurel, 66, risultata fatale.

Il delitto sarebbe avvenuto, nel corso di una lite, nella villetta di famiglia.

Sull'accaduto indagano i carabinieri, che sono riusciti a fermare l'uomo subito dopo l'aggressione.

Durante gli interrogatori l'uomo ha ammesso subito di aver colpito la moglie, ma non sapeva di averla uccisa. Per questo dopo la rivelazione dei militari, si è accasciato a terra, colpito da malore.

Da quanto si apprende il rapporto tra i due era in crisi e i litigi all'interno della coppia erano frequenti.

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}