CRONACA - ITALIA

matera

"Anche se le hanno violentate non chiamate il 113, se no ci rovinate la festa"

Nuove, sconvolgenti rivelazioni sullo stupro di gruppo ai danni di due adolescenti a Marconia di Pisticci
immagine simbolo (pixabay)
Immagine simbolo (Pixabay)

"Non rovinate la serata. Non chiamate la Polizia perché questa è la festa di un mio amico".

Sono le parole - messe nero su bianco nel verbale che fa parte dell'ordinanza firmata dal gip di Matera, Angelo Onorati - che una delle partecipanti alla festa di Marconia di Pisticci (in provincia di Matera) avrebbe rivolto a un parente di una delle due ragazzine inglesi violentate da un branco di otto giovani nella notte tra il 7 e l'8 settembre scorso dopo aver saputo di quanto accaduto.

Un altro dettaglio choc di una vicenda già di per sé tremenda e sconvolgente, che ha avuto come vittime una 16enne e una 15enne.

Nel corso delle prime indagini delle forze dell'ordine, quattro ragazzi responsabili delle violenze sono stati arrestati, mentre altri quattro sono ancora da identificare.

Da quanto si apprende, le due adolescenti avrebbero già riconosciuto due degli otto violentatori, grazie a una ricerca su Instagram fatta da una cugina di una delle due ragazzine. Si tratta di un 23enne e di un 22enne, fermati entrambi dalla Polizia.

Le indagini dunque proseguono serrate per fare piena luce sull'incubo vissuto dalle due giovanissime vittime.

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}