CRONACA - ITALIA

il punto epidemiologico

L'Iss: "Siamo arrivati al picco, ora dobbiamo scendere mantenendo le misure"

L'indice di trasmissione, ha detto il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro, è vicino all'1: deve scendere intorno allo 0,5

Il picco di contagi è stato raggiunto ma non è una vetta, bensì un "pianoro da cui ora dobbiamo discendere".

Lo ha detto in conferenza stampa sul punto epidemiologico del Covid il presidente dell'Iss Silvio Brusaferro: "La curva ci dice che siamo al plateau, non vuol dire che abbiamo conquistato la vetta e che è finita ma che dobbiamo iniziare la discesa e la discesa si comincia applicando le misure in atto".

Sotto controllo c'è l'indice di trasmissione, il cosiddetto R con zero, che deve scendere sotto l'1 (il che significa che un positivo ha la potenzialità di infettare una persona): "Dobbiamo arrivare sotto il valore uno", ha spiegato Brusaferro, e poi "mantenere tale indice sotto l'uno, intorno allo 0,5, con misure efficaci". Per raggiungere invece il valore zero contagi, ha detto, "ci vorranno mesi".

"Abbiamo segnali che siamo vicini al valore uno, anche se ci sono variazioni da Regione a Regione", ha sottolineato Brusaferro. Il valore uno "indica che c'è una linea continua, costante, dell'indice di trasmissione del virus, ma questo vuol dire continuare a vivere in emergenza. L'obiettivo è dunque arrivare al valore zero, ma sarà difficile finché non disporremo di un vaccino".

Sul numero di vittime, ha ammesso, "è verosimile una sottostima rispetto ai morti riportati, ossia i decessi con tamponi positivi, che intercettano una larga parte, ma non tutta la parte".

"E' un approfondimento su cui stiamo lavorando", ha concluso.

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...