CRONACA - ITALIA

Novara

Travolto e ucciso in bici a sei anni: fermato il pirata della strada

Si tratta di capire se il responsabile, un giovanissimo, sia fuggito perché noncurante di quanto accaduto o per il timore di un linciaggio della folla
immagine simbolo (foto www pixabay com)
Immagine simbolo (foto www.pixabay.com)

È stato identificato il motociclista che, nella serata di ieri, ha investito e ucciso a Novara un bimbo di sette anni che pedalava accanto al papà, scappando poi senza prestare soccorso.

La moto, sulla base della descrizione fornita dai testimoni, è stata rintracciata dagli agenti delle volanti nelle vicinanze del luogo dell'incidente.

Responsabile sarebbe un giovanissimo, la cui posizione ora è al vaglio della polizia che ha eseguito i rilievi. Si tratta infatti di capire se il ragazzo sia fuggito perché noncurante di quanto accaduto o per il timore di un linciaggio della folla.

Il piccolo ciclista, che appartiene alla comunità magrebina di Novara, secondo le prime ricostruzioni stava giocando in sella alla bici accanto al padre, quando all'improvviso è finito in strada ed è stata travolta.

Soccorso dai sanitari del 118 e portato in condizioni disperate all’ospedale Maggiore di Novara, è morto poco dopo.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...