CRONACA - ITALIA

Pavia

Falso vino Doc: cinque arresti. Perquisizioni in diverse regioni

Coinvolti anche enologi "di fiducia" che permettevano di mettere in commercio il prodotto contraffatto
(archivio l unione sarda)
(archivio L'Unione Sarda)

Vendevano vino pregiato d'origine controllata, ma in realtà era privo di qualsiasi certificazione e l'uva era addizionata con aromi e anidride carbonica.

Per questo la Guardia di Finanza di Pavia ha arrestato cinque persone nell'Oltrepò Pavese.

I malviventi agivano con la compicità di enologi di fiducia che permettevano di mettere in commercio il prodotto contraffatto alternando quantità e qualità.

Le accuse contestate a vario titolo nei loro confronti sono quelle di associazione a delinquere finalizzata alla frode in commercio e contraffazione di indicazioni geografiche o denominazione di origine di prodotti alimentari.

Sei anni fa un'altra inchiesta del genere aveva coinvolto diversi produttori vinicoli.

Perquisizioni anche in Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, e Trentino Alto Adige.

(Unioneonline/M)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...