CRONACA - ITALIA

Torino

L'attaccante della Juve femminile lascia l'Italia: "Trattata come Pablo Escobar"

La 32enne nigeriana: "Stanca di entrare nei negozi e avere la sensazione che il titolare si aspetti che rubi qualcosa"
eniola aluko (twitter juventus woman)
Eniola Aluko (Twitter Juventus Woman)

Eniola Aluko lascerà la Juventus e l'Italia a dicembre e la motivazione è sconcertante.

"Mi sono stancata di entrare nei negozi e avere la sensazione che il titolare si aspetti che rubi qualcosa - commenta la bianconera in una lettera al 'The Guardian' -. Può capitare tante volte di arrivare all'aeroporto di Torino ed essere trattata come Pablo Escobar per via dei cani anti-droga attorno a te. Non ho mai avuto problemi dai tifosi del club, né in campionato, ma c'è un problema in Italia". E il riferimento è chiaramente al razzismo.

"La risposta che viene data dai vertici mi preoccupa - prosegue la 32enne -, soprattutto quella dei presidenti che vedono alcune frasi o terminologie come parte del tifo. Torino è un paio di decenni indietro".

La Aluko nell'ultima stagione ha conquistato campionato, Coppa Italia e Supercoppa segnando 14 reti in 22 presenze. Tornerà in Inghilterra dove è cresciuta. Eniola fa parte anche della nazionale inglese.

(Unioneonline/M)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...