CRONACA - ITALIA

Nel Bellunese

A nove anni scrive una lettera al comune e dona cinque euro: "Rivoglio i miei boschi"

Le migliaia di alberi caduti in Veneto a causa dell'ondata di maltempo hanno gettato nello sconforto un bambino di nove anni, che ha scritto al comune
fiumana di alberi e detriti nel bellunese (ansa)
Fiumana di alberi e detriti nel Bellunese (Ansa)

Sono ancora ben impresse negli occhi di molti italiani le immagini della fiumana di alberi portati via dal maltempo in Veneto, e in particolare nel Bellunese.

E sono rimaste impresse soprattutto ad Achille, bambino di nove anni che ha inviato una lettera - con cinque euro allegati - al comune di Rocca Pietore (Belluno), paese ai piedi della Marmolada nonché epicentro dell'ondata di maltempo che ha colpito il Veneto.

Le missiva, protocollata dal comune, recita così: "Ho nove anni, abito a Mira (Venezia), mi piace molto andare in montagna e siccome mi dispiace per quello che è accaduto vorrei rivedere montagne con i boschi perché da grande mi piacerebbe entrare nel corpo forestale. Vi dò un aiuto con i miei risparmi".

Cinque euro, appunto, che certamente non basteranno a rimettere in piedi la zona, ma che rappresentano un segnale forte per le istituzioni.

La lettera condivisa su Facebook dal gruppo "Progetto Rocca Pietore"

Nel pezzo di pagina bianco che gli era rimasto, Achille ha disegnato le montagne che vorrebbe: verdi, piene di alberi, con un torrente e un elicottero che le sorvola, quasi vegliasse su di loro.

È stato "Progetto Rocca Pietore" sulla sua pagina Facebook a pubblicare la lettera, commentandola così: "Caro Achille, non ti sappiamo dire quanto siamo commossi da questo tuo grande gesto. Il tuo cuore è grandissimo. Spero ti arrivi il nostro messaggio e che tu possa metterti in contatto con noi al più presto".

(Unioneonline/L)

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...