CRONACA SARDEGNA - SULCIS IGLESIENTE

l'aula

Il caso miasmi approda in Consiglio comunale a Carbonia

Due le interrogazioni urgenti proposte
la delegazione di cittadini in consiglio (foto l unione sarda scano)
La delegazione di cittadini in Consiglio (foto L'Unione Sarda - Scano)

Approda in aula consiliare a Carbonia il disagio che per quasi tutta l'estate e oltre ha provocato problemi a buona parte della cittadinanza a sud della città: è l'emissione di sgradevoli miasmi provenienti dalla zona della discarica ove è attivo un impianto di compostaggio, ma anche dai terreni agricoli circostanti in cui viene sparso il fertilizzante.

A sollevare il caso in aula consiliare sono state due interrogazioni urgenti proposte da Federico Fantinel, Michele Stivaletta, Pietro Morittu, Giuseppe Casti, Ivonne Fraternale, Daniela Garau, Nino Spanu, Massimo Usai, Ugo Piano e Maurizio Soddu.

A dare questa sera man forte alle recriminazioni anche una delegazione del comitato di quartiere di Is Gannaus che nelle scorse settimane ha più volte sollevato il caso. "Il cambio di filtri dell'impianto - ha sottolineato il sindaco Paola Massidda - è avvenuto l'anno scorso e il problema era riferibile a quel problema, stavolta in base a incontri con i tecnici non si può escludere che il disagio derivi dal mancato della normativa sullo spargimento del compost in alcune vicine aziende agricole".

Tesi che il comitato e la stessa opposizione respinge. Intanto i gestori degli impianti nella ex discarica anticipano che presto tramite un convegno verranno chiariti molti aspetti.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...