CRONACA SARDEGNA - SULCIS IGLESIENTE

Stato di agitazione

"Poco personale e uffici inadeguati": la protesta dei dipendenti comunali di Iglesias

il palazzo comunale di piazza municipio (foto cinzia simbula)
Il palazzo comunale di piazza Municipio (foto Cinzia Simbula)

Dalla cronica carenza di personale (in vent'anni una riduzione di un terzo dei dipendenti) ai locali dei Servizi sociali inadeguati e insicuri, continuando con la mancata applicazione del contratto.

È abbastanza per convincere i lavoratori del Comune di Iglesias a proclamare lo stato di agitazione.

La decisione, definita "improcrastinabile", è stata presa di concerto con le Rsu.

La nota con la quale si proclama lo stato di agitazione è stata inviata a sindaco, prefetto, assessori, consiglieri e dirigenti.

I lavoratori evidenziano la criticità legata al mancato turnover: "Nel 2019 andranno in pensione 15 dipendenti e non si ha notizia di nuove assunzioni".

Poi descrivono le condizioni di disagio in cui sono costretti a lavorare i dipendenti dei Servizi sociali, nella sede di via Argentaria: impianto di climatizzazione fermo da anni e, soprattutto, assenza di sicurezza per il personale che, spesso, ha rischiato di essere aggredito.

Malumore anche per il sistema di valutazione della performance: "Disatteso in continuazione dalla dirigenza".

Nella nota, tra l'altro, i dipendenti evidenziano che "risposte verbali e promesse sono state tante: ora le Rsu chiedono il rispetto degli accordi decentrati e del contratto. Dicono basta alle prevaricazioni che i dipendenti stanno subendo".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...