CRONACA SARDEGNA - GALLURA

La presentazione

San Teodoro, varata la nuova Giunta comunale

Consiglio comunale in piazza per un'amministrazione "aperta a tutti i cittadini"
il sindaco rita deretta durante il suo discorso (foto lecca)
Il sindaco Rita Deretta durante il suo discorso (foto Lecca)

Un consiglio comunale all’aperto nella piazza del paese. È la formula scelta dal neo sindaco di San Teodoro, Rita Deretta, per presentare ai cittadini la nuova Giunta comunale.

Una scelta imposta dalle norme anti Covid ma anche la metafora di un'amministrazione aperta a tutti i cittadini. "Potete chiamarmi sindaco, sindaca o semplicemente Rita, sarò il primo cittadino di tutti – ha esordito Deretta – e se oggi siamo qui è perché avete scelto il rinnovamento".

Rinnovamento che la nuova amministrazione si prefigge di portare avanti all’insegna della collaborazione con il gruppo di minoranza, guidato da Luciano Decandia.

Davanti ad una piazza gremita ma ordinata e ben distanziata, il sindaco ha presentato i suoi assessori. Luciana Cossu associa la carica di vicensindaco a quella di assessore al Turismo, Cultura ed Eventi, Antonella Debertolo è alle Politiche sociali e Cristian Folino ai Lavori pubblici. A Giampiero Boeddu spetta l’assessorato al Commercio e Attività produttive mentre Barbara Spiga è il nuovo assessore all’Ambiente. "Non mi definisco una femminista – spiega il sindaco Deretta – ma di fatto abbiamo creato una Giunta di donne, siamo 4 su 6". Anche all’interno della minoranza prevalgono le poltrone rosa.

Oltre a Luciano Decandia e Ivan Giagheddu tra i banchi dell’opposizione siederanno Sonia Pittorra, Serena Trudda e Mirella Mordini. Ma la vera novità introdotta dall’amministrazione Deretta è il ricorso alla surroga. "In questo Consiglio ci saremo tutti", aveva annunciato durante la campagna elettorale. L’ha detto e, a dispetto di chi non lo credeva possibile, l’ha fatto. Gli assessori si dimetteranno da consiglieri per permettere ai non eletti di entrare in Consiglio e saranno inoltre assegnate loro delle deleghe. Una pratica raramente utilizzata nei comuni al disotto dei 15 mila abitanti e novità assoluta per San Teodoro. Un segnale tangibile di quel rinnovamento delle istituzioni che è stato il filo conduttore di questa campagna elettorale e che trova terreno fertile tra i banchi dell’opposizione.

"È l’inizio di un’amministrazione di svolta – ha dichiarato il capogruppo di minoranza Luciano Decandia nel corso del suo intervento – sono stati gli stessi cittadini a chiederci questo con una campagna elettorale tranquilla". Ed è con l’invito ad una partecipazione attiva da parte dei suoi concittadini che il sindaco Rita Deretta ha deciso di chiudere il suo primo consiglio comunale.

"Vi esorto a partecipare sempre così numerosi, la mia vera paura in questo mandato è quella di restare da soli – ha ribadito - non lasciateci soli".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}