CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

via emilia

Cagliari: allarme crolli nelle case popolari, sopralluogo dei tecnici del Comune

Ieri e oggi dirigenti e tecnici dell'assessorato ai Lavori Pubblici si sono presentati nell'edificio per le verifiche e i controlli
la palazzina di via emilia (foto l unione sarda vercelli)
La palazzina di via Emilia (foto L'Unione Sarda - Vercelli)

I crolli, le case inagibili, la denuncia degli abitanti e finalmente il sopralluogo del Comune con la decisione di avviare rapidamente gli interventi nella palazzina di via Emilia 7, nel quartiere cagliaritano di San Michele.

Dopo l'ultimo intervento dei vigili del fuoco, con tre abitazioni su otto dichiarate inagibili (oltre ad altre stanze dei restanti appartamenti), e il grido di dolore degli inquilini ("Abbiamo paura"), ieri e oggi dirigenti e tecnici dell'assessorato ai Lavori Pubblici si sono presentati nell'edificio per le verifiche e i controlli. "Già dalla settimana prossima", raccontano gli abitanti, "dovrebbero iniziare i lavori. Finalmente".

Nel primo sopralluogo era presente anche il presidente del Consiglio, Edoardo Tocco: "Ho ricevuto diverse segnalazioni. La situazione è grave ed era necessario avviare un intervento rapido. Purtroppo ci sono altre palazzine in vari quartieri popolari che avrebbero necessità di lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza".

Il crollo del tetto in una casa (foto L'Unione Sarda - Vercelli)
Il crollo del tetto in una casa (foto L'Unione Sarda - Vercelli)

In via Emilia 7 lo scorso agosto il crollo del soffitto di una stanza al terzo piano non era finito in tragedia per una fortunata coincidenza: una mamma con la sua bimba erano fuori città, in vacanza. Da quel giorno la famiglia Demontis vive in un albergo perché l'appartamento è stato dichiarato inagibile. Stessa sorte per l'abitazione accanto.

La situazione dello stabile è peggiorata pericolosamente: la scorsa settimana in altre case si sono formate delle inquietanti crepe e macchie umide segno di pesanti infiltrazioni d'acqua. I vigili del fuoco hanno effettuato nuove verifiche che hanno comportato una raffica di provvedimenti: un'altra abitazione, al secondo piano, inagibile con sgombero immediato degli studenti che ci vivevano. E ancora: stanze, bagni e cucine di altri tre appartamenti non utilizzabili perché a rischio crollo.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...