ECONOMIA

tariffe calmierate

"L'Ue garantisca la continuità aerea a tutti gli aeroporti di Sicilia e Sardegna"

Appello a Bruxelles dell'europarlamentare M5S Ignazio Corrao
lo scalo di elmas (archivio l unione sarda)
Lo scalo di Elmas (Archivio L'Unione Sarda)

"Dal 1 novembre inizierà la continuità territoriale dagli aeroporti siciliani di Comiso e Trapani che consentirà ai residenti sull'Isola di poter acquistare a tariffe calmierate, voli aerei su molte tratte nazionali. La Commissione Europea però dia la possibilità di garantire permanentemente la continuità territoriale a tutti gli scali siciliani e sardi".

E' l'invito rivolto alle istituzioni Ue dall'europarlamentare del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao che ha depositato l'opposizione all'archiviazione della petizione aperta da alcuni cittadini siciliani che si erano rivolti al Parlamento Europeo invocando la normativa dell'UE sulla continuità territoriale per agevolare i passeggeri nei collegamenti aerei e marittimi fra il continente e le grandi isole.

"Della sacrosanta richiesta di questi cittadini - spiega Corrao - è stata chiesta l'archiviazione dalla stessa Commissione perché il regime di continuità territoriale secondo Bruxelles è ormai pienamente soddisfatto dal 1 novembre. Ovviamente nei fatti sappiamo che non è così e che i due scali, peraltro dislocati in zone periferiche della Sicilia, non possono sopperire in pieno al diritto dei siciliani e dei sardi di poter avere una mobilità accessibile".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}