ECONOMIA

il bando

Bocciato il pecorino, agli indigenti sardi verrà distribuito il Montasio

Il bando del governo ha escluso tutte e tre le DOP ovine dell'Isola
(archivio l unione sarda)
(archivio L'Unione Sarda)

Sarà il formaggio Montasio DOP ad essere distribuito agli indigenti della Sardegna all'interno della prima tranche del Bando Indigenti da 50 milioni di euro messo a punto dal Governo come forma di aiuto economico nell'emergenza post Covid.

Il bando esclude tutte e tre le DOP ovine sarde (Pecorino romano, Fiore sardo e Pecorino sardo) tagliandole fuori da ogni forma di aiuto.

In base alla determina di gara per l'affidamento della fornitura di formaggi DOP per gli aiuti agli indigenti pubblicata da Agea, il Montasio è inserito nel lotto 2, dove oltre alla Sardegna ci sono anche Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise e Lazio.

In queste ore si sono intensificati gli appelli al Governo affinché ci ripensi e inserisca le Dop sarde nel paniere dei prodotti destinatari di aiuti. Una mossa fondamentale per garantire al comparto l'ossigeno necessario a superare la crisi economica che è destinata ad aggravarsi.

È andata meglio ad altre regioni, dove saranno distribuiti formaggi prodotti in loco. In Sicilia, per esempio, saranno distribuiti pecorino siciliano e pecorino ragusano; in Toscana il pecorino Toscano Dop e in Calabria il Caciocavallo Silano.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}