ECONOMIA

la mobilitazione

Air Italy, "un decreto per sostenere i lavoratori"

Mille dipendenti a Roma. Il Mit: "La proprietà rallenterà la liquidazione"

"Il governo si è impegnato a prevedere una misura di sostegno al reddito dei lavoratori di Air Italy derivante dall'articolo 44 del decreto Genova che avrà bisogno di un passaggio parlamentare con un decreto".

È questo l'annuncio del ministro dei Trasporti Paola De Micheli dopo l'incontro a Roma di questa mattina con i sindacati che rappresentano i dipendenti della compagnia aerea messa in liquidazione.

"Stamattina abbiamo convinto proprietà a rallentare tempi liquidazione", ha aggiunto il ministro, ma "abbiamo però avuto conferma dalla stessa proprietà che non ha intenzione di modificare la procedura". Ancora, il ministro "prorogherà continuità facendo subentrare Alitalia dopo 16 aprile". La "licenza per volare resterà ad Air italy che confermerà i voli fino a 16 aprile per il completamento continuità territoriale".

"Il governo - ha concluso il ministro - monitorerà tutto quanto e prenderemo misure per il trasporto aereo perché nostro sistema ha troppe crisi mentre i passeggeri aumentano".

Un migliaio i lavoratori giunti nella Capitale, per dare vita al presidio di protesta davanti alla sede del Mit, in zona Porta Pia. Presente anche una delegazione della Regione, guidata dal governatore Christian Solinas, e una rappresentanza di deputati.

La cronaca della giornata:

Ore 10 - Inizia la mobilitazione dei lavoratori.

Ore 10.58 - Sono arrivati con la nave da Olbia e con i pullman da Milano i dipendenti di Air Italy. Tutti riuniti di fronte al ministero dei Trasporti a Roma, dove alle 11.30 il ministro Paola De Micheli incontrerà i rappresentanti sindacali e quelli istituzionali delle regioni Sardegna e Lombardia. Tutti insieme per cercare una soluzione alla crisi della compagnia aerea e soprattutto un modo per garantire gli ammortizzatori sociali ai 1400 lavoratori rimasti a terra. Al termine del vertice De Micheli farà il punto in una conferenza stampa. (Cristina Cossu)

Ore 10.45 - "Ce la metterò tutta". Così il ministro De Micheli ai lavoratori, prima di entrare al ministero. La riunione è fissata alle 11.30.

Ore 10.52 - Attacco dei Progressisti alla Giunta: "Un'armata Brancaleone.Ieri la vicepresidente Zedda aveva chiarito come non fosse attualmente allo studio della Giunta la partecipazione pubblica al capitale della società aerea. Poche ore dopo il Presidente della Regione, assente in Aula, rilasciava ad autorevoli quotidiani nazionali dichiarazioni diametralmente opposte. I casi sono due: o il Presidente prende posizioni non condivise con chi lo sostiene. Oppure ci troviamo di fronte a una gigantesca presa in giro".

Ore 11 - Presente a Roma anche il governatore Christian Solinas, che ha postato un messaggio su Instagram: "Tutte le azioni possibili che garantiscano salvaguardia dell’occupazione e del tessuto economico della nostra isola".

Ore 11.07 - "La procedura di liquidazione di Air Italy va fermata e trovare una soluzione che permetta di riprendere a volare". Lo sottolinea il segretario generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi, prima dell'incontro al Ministero. "Bisogna convocare gli azionisti e pensare ad una soluzione che non può essere diversa da quella di Alitalia - continua Tarlazzi -. Non si può finanziare una e non l'altra".

Ore 11.15 - In contemporanea con la manifestazione di Roma, scende in campo anche la Fasi. La federazione dei circoli sardi ha organizzato un picchetto all'aeroporto di Linate, in solidarietà con i dipendenti Air Italy.

air italy si mobilita anche la fasi
Air Italy, si mobilita anche la Fasi
una delegazione ha organizzato un presidio a linate
Una delegazione ha organizzato un presidio a Linate
uno striscione allo scalo milanese
Uno striscione allo scalo milanese
l iniziativa in concomitanza con la mobilitazione a roma
L'iniziativa in concomitanza con la mobilitazione a Roma
gli striscioni
Gli striscioni
appello anche l insularit
Appello anche l'insularità
(foto fasi)
(Foto Fasi)
di

Ore 11.20 - Tonino Mulas, portavoce Fasi: "Intervenire subito, per non danneggiare ulteriormente i cittadini e il turismo in Sardegna". Il video:

Ore 11.31 - "Bloccare la procedura di liquidazione e verificare se ci sono ipotesi diverse per Air Italy". Lo dichiara il segretario nazionale della Filt Cgil, Fabrizio Cuscito, entrando all'incontro al Mit.

roma la protesta dei lavoratori air italy
Roma, la protesta dei lavoratori Air Italy
di

Ore 12.13 - "Abbiamo avuto conferma dalla proprietà di Air Italy che non ha intenzione di modificare la procedura di liquidazione". Lo ha detto il ministro De Micheli durante l'incontro con i sindacati.

Ore 12.17 - "Dobbiamo fermare la procedura di liquidazione di Air Italy e vedere se Qatar Airways è ancora disponibile ad investire". Così Ivan Viglietti, segretario nazionale Uiltrasporti. "Il governo ci dovrà dire perché in un mercato del trasporto aereo in Italia che cresce tra il 6 e l'8% l'anno - ha proseguito Viglietti - e con 100 milioni di passeggeri trasportati le compagnie italiane falliscono lasciando il campo libero alle compagnie straniere".

Ore 12.25 - Il ministro "prorogherà la continuità facendo subentrare Alitalia dopo il 16 aprile". Lo ha affermato Paola De Micheli. "La licenza per volare resterà ad Air Italy fino al 16 aprile", ha aggiunto.

Ore 12.31 - "Confermiamo la disponibilità del governo a mettere in campo tutte le azioni necessarie anche per la continuità dei posti di lavoro", ha affermato il ministro.

Ore 12.35 - Marcia solidale a Roma anche per i politici sardi. In testa al corteo, il governatore Christian Solinas, la sua vice Alessandra e il presidente del Consiglio regionale Michele Pais. Presenti anche esponenti della maggioranza di centrodestra, compresi i parlamentari eletti nell'Isola. Pochi invece quelli dell'opposizione, molti dei quali assenti in aperta polemica con la Giunta Solinas per la gestione "in solitaria" delle vertenza. Il senatore M5s Gianni Marilotti e i deputati Pd Romina Mura e Andrea Frailis hanno infatti partecipato solo al presidio. "Una delegazione dell'Assemblea sarda è qui a Roma per portare la solidarietà ai dipendenti della compagnia - ha dichiarato Michele Pais - Ringrazio i tanti parlamentari presenti: questa è una battaglia che non possiamo perdere. L'obiettivo - ha ribadito il presidente del Consiglio - è ottenere l'immediata sospensione della procedura di liquidazione in bonis".

Il video postato da Pais su Facebook

Ore 12.45 - Parla Solinas: "Siamo a Roma per sostenere i lavoratori e per chiedere al governo che si torni ad una politica industriale in campo aeronautico. Non si può pensare di perdere i presidi di know how, conoscenza e competenze come quelli di Air Italy. Chiediamo che vi sia un rilancio che consenta non solo di dare lavoro, ma anche di garantire collegamenti e possibilità di sviluppo alla Sardegna".

Ore 12.50 - I lavoratori hanno bloccato via Nomentana. Il sit in si è spostato dalla posizione iniziale, davanti al Mit, e alcuni dipendenti Air Italy hanno bloccato la via capitolina sedendosi a terra.

Ore 12.59 - Prima buona notizia: "Abbiamo convinto gli azionisti a rallentare i tempi della liquidazione", ha dichiarato De Micheli.

Ore 13.30 - Il ministro De Micheli annuncia: "Il governo si è impegnato a prevedere una misura di sostegno al reddito dei lavoratori di Air Italy derivante dall'articolo 44 del decreto Genova che avrà

bisogno di un passaggio parlamentare con un decreto".

"Noi abbiamo ottenuto intanto - aggiunge il ministro - che tecnicamente il governo e i liquidatori possano addivenire a una concorde strategia dei tempi per non penalizzare i lavoratori e valorizzare al massimo l'intervento del governo di sostegno al reddito dei lavoratori".

Ore 14.28 - "Apprezziamo la prontezza del governo per dare la cig. L'intero paese ha bisogno di approccio strategico al trasporto aereo". È la dichiarazione di Christian Solinas battuta dalle agenzie. "Chiediamo un piano industriale alternativo - aggiunge Solinas - e siamo anche favorevoli ad una partnership pubblica privata. Noi regioni faremo la nostra parte".

Ore 14.40 - “La vicenda di Air Italy è emblematica dei problemi che sconta la Sardegna per la sua condizione di insularità. Ancora un volta il fronte istituzionale, sia a livello nazionale e sia regionale, si mostra unito in questa straordinaria battaglia rappresentata dalla proposta di legge di iniziativa popolare che ha finalmente cominciato l’iter in Commissione Affari Costituzionali al Senato”. Lo ha detto il Presidente della Commissione Speciale per l’insularità Michele Cossa da Roma, durante la manifestazione per la mobilità alla quale stanno partecipando i consiglieri regionali e i rappresentanti delle massime Istituzioni sarde.

(Unioneonline)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...