ECONOMIA

lo studio

Porto Torres, ricarica elettrica per le navi in banchina: "Così si taglia la CO2" VIDEO

Il sindaco Sean Wheeler: "Siamo all'avanguardia"
(foto l unione sarda pala)
(Foto L'Unione Sarda - Pala)

Alimentare elettricamente le navi in sosta attraverso una connessione via cavo proveniente dalla banchina, evitando l'emissione di anidride carbonica da parte delle grandi imbarcazioni.

È l'idea contenuta nello studio di fattibilità per l'introduzione del cold ironing e dell'on shore power supply nello scalo traghetti e crociere di Porto Torres.

"Sarà la prima in Sardegna a seguire la via di nuove tecnologie per dare impulso allo sviluppo portuale in ottica sostenibile", ha detto il sindaco Sean Wheeler.

Lo studio commissionato da Ep Produzione, che gestisce la centrale termoelettrica di Fiumesanto, è stato realizzato dalla società Galileo Engineering ed è stato messo a disposizione di Comune e Autorità portuale. L'idea è di alimentare le quattro banchine attraverso linee sottomarine o terrestri che le rendano operativamente indipendenti. A fronte di 3mila Mwh di energia erogata in banchina, ci sarà, secondo lo studio, un risparmio annuo di 1.285 tonnellate di CO2. Per l'impianto, inclusa la progettazione e i diversi oneri, è stimato un costo di 2,5 milioni di euro. Per la gestione e l'ammortamento dell'investimento si stima un costo di un milione e 100mila euro, a fronte di un incremento occupazionale di almeno 18 unità.

"Ci proiettiamo nel futuro, il destino è l'elettrificazione dei porti - ha spiegato il primo cittadino - ora lo sottoporrò all'attenzione di Regione e Port Authority, credo che debba essere sostenuto e finanziato".

I deputati Paola Deiana e Nardo Marino del M5S, che hanno presenziato alla presentazione dello studio, hanno annunciato la volontà di fare tutti i passi necessari per sostenere il progetto e farne un modello applicabile anche negli altri scali sardi.

A Porto Torres attraccano ogni anno 1300 imbarcazioni, cui nel 2019 si sono aggiunte 34 navi da crociera, che restano ormeggiate per migliaia di ore.

(Unioneonline/F)

IL VIDEO (di Mariangela Pala):

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}