ECONOMIA

la tariffa

Asinara e turismo: dalla tassa di sbarco 150mila euro

Un tesoretto che consentirà di finanziare iniziative culturali e turistiche in grado di promuovere l’Asinara
il traghetto a cala reale
Il traghetto a Cala Reale

Tariffe confermate anche per il 2020 sul contributo di sbarco nell’isola dell’Asinara che quest’anno ha portato 150mila euro nelle casse comunali.

Entrata in vigore nel 2017, anche quest’anno la previsione di 200mila euro sulle entrate dal tributo che ciascun passeggero non residente deve pagare per sbarcare sull’isola non si è concretizzata. Aumentano però gli introiti, un tesoretto di 150mila euro che consentirà di finanziare iniziative culturali e turistiche in grado di promuovere l’Asinara. Ma in cima all’elenco ci sono i servizi primari come l’acqua, una delle criticità maggiori che impediscono lo sviluppo dell’isola.

Ci sono ancora da spendere 3milioni e 200mila euro di finanziamenti della Regione sul sistema idrico la cui gestione è stata affidata ad Abbanoa.

“La voce che riguarda il funzionamento del sistema idrico dell’Asinara è quella che pesa più di tutte sul bilancio comunale - spiega l’assessore al Turismo, Mara Rassu - ma è forse la più importante perché consente al Comune di Porto Torres di rendere fruibile l’isola ai turisti”.

Una parte dei fondi sono stati investiti nella promozione.

“Quest’anno per la prima volta abbiamo organizzato uno speciale press tour per la stampa accreditata al Rally Italia Sardegna e uno stand 'Porto Torres Asinara' ad Alghero - aggiunge Rassu - iniziativa che è stata apprezzata dagli stessi operatori dell’isola parco, molti dei quali hanno avuto dei riscontri concreti in termini di prenotazioni. Abbiamo promosso l’isola anche negli aeroporti di Alghero e Olbia e organizzato per la prima volta una tappa del festival Voci d’Europa a Cala Reale”.

In agenda c’è, inoltre, la realizzazione di materiale promozionale da distribuire e la partecipazione a fiere turistiche al di fuori dei confini della Sardegna per promuovere l’offerta di Porto Torres e dell’Asinara.

“Siamo convinti, infatti, che la città e la sua isola, spesso percepite come due entità slegate, debbano viaggiare insieme e - conclude Mara Rassu - questa strategia la stiamo perseguendo in tutte le iniziative di marketing video, social e con media tradizionali promosse dall’amministrazione comunale”.

Intanto la giunta ha confermato le tariffe di 5 euro per il periodo dal 1 giugno al 30 settembre e di 2,50 per il resto dell’anno.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...