ECONOMIA

La protesta

Sassari, sciopero nei supermercati Cobec

I lavoratori lamentano il mancato pagamento degli stipendi e delle quattordicesime
lavoratori in assemblea (foto ugl)
Lavoratori in assemblea (foto @Ugl)

Sciopero, nella giornata di mercoledì 14 agosto, nei 18 supermercati Cobec di Sassari.

A proclamarlo le segreterie territoriali Ugl terziario e Ugl pari opportunità: i lavoratori, congiuntamente ai sindacati, denunciano l'attuale jumping contrattuale nonché il mancato pagamento degli stipendi e delle quattordicesime.

L'azienda con nota del primo agosto si rendeva disponibile ad un incontro rigettando le accuse e rimarcando la necessità di un accordo quadro, la Ugl ha risposto con lo sciopero.

"Non possiamo più tollerare le discriminazioni a discapito dei lavoratori e delle lavoratrici ad opera dell'amministratore delegato Rinaldo Carta", dichiara la segretaria Ugl Piera Bitti.

E aggiunge: "Proseguiremo con le azioni sindacali sino a quando non saranno ripristinati i diritti sanciti dal contratto nazionale di lavoro".

La dirigente Ugl di Sassari, Giada Sechi, ha dichiarato: "Non si possono ridurre in schiavitù i dipendenti Cobec, è ora di dire basta, per troppo tempo i lavoratori son stati vessati pur di lavorare, staremo al loro fianco nella sacrosanta lotta per dignità".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...