ECONOMIA

sit-in rinviato

Aias: "Da Gallus provocazioni pesanti e gratuite"

Continua il botta e risposta tra Fp Cgil, Cisl, Uil e il presidente della Commissione Sanità
una protesta per gli stipendi arretrati (foto l unione sarda farris)
Una protesta per gli stipendi arretrati (foto L'Unione Sarda - Farris)

Era in programma oggi in Consiglio regionale la discussione sulla vertenza Aias. Un rinvio dell'ultimo minuto ha fatto slittare a martedì prossimo l'ordine del giorno previsto. Giocoforza, è stato rinviato alla stessa data anche il sit-in programmato dall'Unione Sindacale di Base.

Intanto prosegue senza lesinare stoccate il botta e risposta tra le segreterie regionali della Fp Cgil, Cisl, Uil e il presidente della Commissione Sanità in Consiglio regionale Domenico Gallus.

Nei giorni scorsi i sindacati avevano chiesto un incontro segnalando il mancato avvio dei dialoghi con le parti sociali e sollecitando l'impegno della Commissione per risolvere la situazione.

"Fino ad oggi nessuna richiesta di audizione da parte dei sindacati i quali sembra vogliano solo strumentalizzare il disagio degli utenti e lo scontento dei lavoratori" ha replicato ieri Gallus assicurando che "la maggioranza tutta intende affrontare e risolvere in tempi brevi una querelle che si trascina da troppi anni".

Parole bollate oggi come "provocazione pesante e gratuita da parte di chi invece di lavorare concretamente sui problemi attacca il sindacato che lotta da anni per le vertenze" nella nuova nota firmata dai segretari regionali Roberta Gessa (Fp Cgil), Davide Paderi (Fp Cisl) e Fulvia Murru (Uil Fpl).

"Apprendiamo che Gallus ha a cuore la vertenza Aias - prosegue la nota - bene, trovi anche le soluzioni a tutela di pazienti, famiglie e lavoratori. I sindacati non speculano sulle vertenze. Il presidente della Commissione sanità apra il confronto, che forse è il caso, anziché perdere tempo ad attaccare le parti sociali".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...