CULTURA

L'iniziativa

Cagliari e Abbasanta, un gemellaggio nel nome di Sant'Agostino

Fra le iniziative, il recupero della cripta, sotto Palazzo Accardo, che ha ospitato per secoli le spoglie mortali del Santo
giorgio angius e stefano sanna (foto comune di cagliari)
Giorgio Angius e Stefano Sanna (foto Comune di Cagliari)

Se ne parlava da tempo, ma oggi è arrivato il via ufficiale al gemellaggio tra le Chiese dedicate a Sant'Agostino nel capoluogo sardo e ad Abbasanata.

A confermare l'iniziativa, nata per le cure della prioressa di Sant'Agostino, Donatella Cherchi, le firme del vicesindaco di Cagliari, Giorgio Angius, e del Sindaco di Abbasanta, Stefano Sanna, al termine di un convegno durante il quale si è parlato dell'interesse delle due comunità verso la figura del Santo.

"Intendiamo – le parole di Giorgio Angius – valorizzare la figura di Sant'Agostino, a partire dal recupero della cripta che ha ospitato per secoli le spoglie mortali dello stesso Santo. Sotto Palazzo Accardo, dietro un anonimo portone del Largo Carlo Felice, la città ha dimenticato un'enorme ricchezza storicia e religiosa, che deve al più presto diventare accessibilie ai fedeli e ai visitatori. La figura di Sant'Agostino è centrale nella storia della comunità cristiana e fondamentale nella costruzione della cultura europea. Ecco perché il nostro impengo sarà volto a dare la giusta importanza a queste testimonianze straordinarie che Cagliari conserva".

Presenti alla mattinata di studio anche il parroco di Abbasanta, Don Mario Cuscusa, il rettore della chiesa di Sant'Agostino, Don Vincenzo Fois, e Donatella Cherchi.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...