CULTURA

Il progetto

"Dieci in condotte", così 3500 studenti sardi imparano a non sprecare l'acqua VIDEO

Sono circa 200 le classi coinvolte nell'Isola, elementari e medie
la presentazione del progetto alla scuola media manno
La presentazione del progetto alla scuola media Manno

Circa 200 classi tra elementari e medie coinvolte in tutta l’Isola per un totale di oltre 3500 studenti. Sono i numeri del progetto “Dieci in condotte”, giunto alla sua terza edizione, nato per sensibilizzare i ragazzi sardi sull'uso corretto e responsabile dell'acqua.

Si tratta di un percorso di educazione ambientale ideato da Abbanoa in collaborazione con Legambiente, che prevede lezioni, visite agli impianti di potabilizzazione, laboratori ed eventi.

A illustrarlo questa mattina a Cagliari, davanti ad alcune classi della scuola Manno e del Convitto, il responsabile del progetto per Abbanoa, Ivo Picciau, il dirigente dell’ente idrico Lucio Floris, il responsabile scientifico di Legambiente, Vincenzo Tiana, e la dirigente dell’Istituto comprensivo Satta-Spano-De Amicis Rita Cambuli.

"L’acqua non è una risorsa infinita - è stato spiegato ai ragazzi -, soprattutto in Sardegna dove l’approvvigionamento viene garantito da un sistema d’invasi artificiali".

Poi alcuni esempi semplici quanto efficaci che hanno colpito i ragazzi: "Sapete quanta acqua serve perché voi possiate mangiare una pizza? Circa 1200 litri. Il doppio invece per portare sulle nostre tavole un hamburger".

Nell'ambito del progetto è stato organizzato anche un concorso che vedrà le scuole sarde sfidarsi sul tema del risparmio idrico e che si concluderà a fine marzo con la premiazione del miglior videoclip.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...