CULTURA

"Grande Nudo", venerdì a Ploaghe Gianni Tetti presenta il suo romanzo

gianni tetti in uno scatto di giampiero bazzu
Gianni Tetti in uno scatto di Giampiero Bazzu

Grande Nudo, ultimo romanzo del sassarese Gianni Tetti, riprende ancora una volta il suo viaggio in Sardegna.

E l'appuntamento è per venerdì a Ploaghe (alle 20, spazi dell’ex convento dei cappuccini in via Pietro Salis), dove a presentare l'opera, accanto all'autore, saranno il giornalista Giovanni Dessole e il delegato alla cultura del Comune, Giovanni Salis.

Una nuova e suggestiva occasione per indagare nel dietro le quinte del processo di scrittura che ha dato origine a uno dei libri più interessanti della stagione italiana, testo che sta godendo di grandissime attenzioni a livello di pubblico e critica, e che nel 2017 è stato candidato al "Premio Strega" ed è ora finalista del prestigioso premio "Le Metamorfosi".

Come in occasione delle precedenti tappe di Nulvi, Santa Teresa e Villanova Monteleone, ad accompagnare la presentazione ci saranno anche la voce e la chitarra del cantautore sardo Pasquale Demis Posadinu, di recente in lizza per un posto sul palco del Concerto del Primo maggio a Roma, che eseguirà alcuni brani a tema in sintonia con le atmosfere del libro, ulteriormente restituite anche da alcune letture tratte dalle pagine del romanzo ed eseguite dallo stesso Gianni Tetti.

Una forma ibrida di presentazione e reading musicale, per coinvolgere il pubblico in una multiforme esperienza espressiva.

"Grande Nudo", romanzo nato e ambientato a Sassari, è la narrazione di un'umanità senza scampo, preda di se stessa. Una "riscossa degli ultimi che parte da una Sardegna infetta, isola e mondo in cui i cani governano e un pescatore affetto dal morbo guida un'orda stracciata verso la terra promessa".

Nella narrazione colpi di scena, personaggi che non si dimenticano, e un finale a sorpresa.

(Redazione Online/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...