CRONACA SARDEGNA - NUORO E PROVINCIA

Macomer, bocconi avvelenati contro i gatti: "È una strage"

Il Comune ha avviato un piano che prevede degli incentivi alle famiglie per la sterilizzazione dei cani
l assessore all ambiente andrea rubattu (foto francesco oggianu)
L'assessore all'ambiente Andrea Rubattu (Foto Francesco Oggianu)

Strage di animali domestici per i bocconi avvelenati, sistemati anche negli spazi riservati ai cani.

Tanto che in pochi mesi la popolazione dei gatti a Macomer è stata dimezzata. A denunciarlo è il presidente dell'Anfi Sardegna Annalisa, che per il 18 novembre organizza un convegno con medici ed esperti, assieme all'assessore comunale all'ambente Andrea Rubattu, nell'ambito della quarta edizione di "Cane e gatto, insieme si può".

Annalisa Castori dice: "Chi vuole sterminare i gatti e i cani domestici non fa altro che aumentare la popolazione degli animali randagi. Stiamo portando avanti una battaglia di sensibilizzazione".

Il Comune, dal canto suo, ha avviato un piano che prevede degli incentivi alle famiglie per la sterilizzazione dei cani.

Una iniziativa che rientra nella lotta al randagismo. Assieme alla sterilizzazione il Comune assegnerà un contributo significativo, oppure uno sgravio fiscale a chi adotta un animale che è ricoverato nel canile di Monte Muradu.

Francesco Oggianu

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...