CRONACA - ITALIA

La tragedia

Sicilia, il maltempo stermina due famiglie. Il sindaco: "Villa abusiva" VIDEO

Tra le vittime due bambini di 1 e 3 anni e un ragazzino di 15

È tragedia per il maltempo in provincia di Palermo.

Nove persone sono morte a Casteldaccia, in contrada Dogali, dove l'esondazione del Milicia ha invaso le strade e spazzato via una casa in campagna, che si trovava a poca distanza dall'argine del fiume.

Nell'abitazione c'erano due famiglie, riunite per cena, 12 persone in totale: due di loro erano andati a comprare dei dolci in centro, solo un uomo è sopravvissuto arrampicandosi su un albero. Gli altri sono stati travolti dalla furia dell'acqua.

I più piccoli erano Rachele Giordano, un anno, Francesco Rugò, 3 anni e Federico Giordano, 15. Ancora Stefania Catanzaro, 32; Antonino Giordano, 65, Matilde Comito, 57; Marco Giordano, 32, Monia Giordano, 40; Nunzia Flamia, 65.

Da sinistra: Stefania Catanzaro, con suo marito Giuseppe Giordano, sopravvissuto, durante una vacanza a Parigi con i loro figli tra cui Rachele (1 anno) e Federico (15 anni) morti a Casteldaccia (Ansa)
Da sinistra: Stefania Catanzaro, con suo marito Giuseppe Giordano, sopravvissuto, durante una vacanza a Parigi con i loro figli tra cui Rachele (1 anno) e Federico (15 anni) morti a Casteldaccia (Ansa)

"È successo tutto in pochi secondi - ha raccontato l'unico superstite -. All'improvviso l'acqua e il fango hanno sfondato i vetri, tutte le imposte. Non abbiamo più capito niente. In pochi istanti l'acqua ha raggiunto il tetto. Io sono riuscito a uscire e salire sull'albero. Solo per questo mi sono salvato".

IL SINDACO: "LA VILLA ERA ABUSIVA" - Mentre la procura ha aperto un'inchiesta sulla regolarità dell'abitazione, il sindaco di Casteldaccia Giovanni Di Giacinto ha parlato dell'immobile in cui si trovavano le nove vittime, che erano affittuarie.

"La casa travolta dal fiume era abusiva e dal 2008 pendeva un ordine di demolizione del Comune che è stato impugnato dai proprietari dell'immobile davanti al Tar", ha dichiarato il primo cittadino, "da quanto ci risulta ancora il tribunale amministrativo non ha provveduto, per cui la demolizione non è stata possibile". Oltre alle due famiglie sterminate a Casteldaccia, nell'isola si sono registrate altre vittime: una a Vicari, Alessandro Scavone di 44 anni, trovato morto dopo essere dato per disperso assieme a Salvatore D'Amato, 21 anni, che è invece riuscito a salvarsi.

Due i morti nell'Agrigentino, dove due turisti tedeschi - mentre erano a bordo di un'auto - sono stati travolti dall'esondazione di un torrente nei pressi di Cammarata.

Sono dunque dodici le persone morte a causa del maltempo in Sicilia.

Giuseppe Conte al vertice sull'emergenza maltempo a Palermo (Ansa)
Giuseppe Conte al vertice sull'emergenza maltempo a Palermo (Ansa)

CONTE IN SICILIA: "TRAGEDIA IMMANE" - Intanto il premier Giuseppe Conte ha raggiunto Palermo, dove ha partecipato a un vertice operativo sull'emergenza maltempo.

"A Casteldaccia è avvenuta una tragedia immane", ha detto in conferenza stampa, annunciando la sua intenzione di "convocare il Consiglio dei Ministri, la prossima settimana, per deliberare lo stato di emergenza in più regioni", ha detto in conferenza stampa.

"Per il dissesto idrogeologico abbiamo messo a disposizione del ministro per l'Ambiente un miliardo per interventi di sicurezza del territorio, per proteggere e salvaguardare le vite umane. Poi ulteriori 50 milioni per le autorità di bacino per regolare i flussi d'acqua", ha aggiunto.

Conte ha parlato inoltre della necessità "di avviare e completare l'opera di ripulitura dei letti dei fiumi, per mettere in sicurezza il sistema idrogeologico. Dobbiamo entrare nell'ottica che la salvaguardia delle vite umane prevale, rispetto ad altri beni pure costituzionalmente tutelati. Molto spesso abbiamo qualche intralcio burocratico perché ad esempio ci sono vincoli paesaggistici nella rimozione di un albero o di ostacoli di questo genere".

Infine, ha ribadito che occorre la "consapevolezza che tutti i beni sono tutelati ma la capacità di riorientare i vincoli burocratici dosando gli interessi in gioco, partendo da quello primario che è quello della vita umana".

(Unioneonline/D-F)

continua il maltempo sull italia nella foto i danni tra budoni e siniscola (foto raffaele serreli)
Continua il maltempo sull'Italia. Nella foto i danni tra Budoni e Siniscola (foto Raffaele Serreli)
quello che rimane di una stazione di servizio (foto raffaele serreli)
Quello che rimane di una stazione di servizio (Foto Raffaele Serreli)
un canale di irrigazione ha esondato tra sanluri e san gavino monreale (foto carabinieri)
Un canale di irrigazione ha esondato tra Sanluri e San Gavino Monreale (Foto Carabinieri)
i volontari dell avsav presidiano la localit filixi villacidro
I volontari dell’Avsav presidiano la località Filixi, Villacidro
alcuni cani nelle zone colpite dall esondazione del fiume milicia palermo (ansa)
Alcuni cani nelle zone colpite dall'esondazione del fiume Milicia, Palermo (Ansa)
i danni causati dal forte maltempo dei giorni scorsi in val pettorina belluno (ansa)
I danni causati dal forte maltempo dei giorni scorsi in Val Pettorina, Belluno (Ansa)
la villa dove nove persone tra cui donne e bambini sono morti a causa dell esondazione del fiume milicia (ansa)
La villa dove nove persone, tra cui donne e bambini, sono morti a causa dell'esondazione del fiume Milicia (Ansa)
matteo salvini durante il sopralluogo nelle zone devastate dal maltempo nel bellunese (ansa)
Matteo Salvini durante il sopralluogo nelle zone devastate dal maltempo nel bellunese (Ansa)
in danni in val pettorina belluno (ansa)
In danni in Val Pettorina, Belluno (Ansa)
di

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...