CRONACA - ITALIA

Seggiolini salva-bebè, ok del Senato: l'obbligo è legge

(foto pixnio)
(Foto Pixnio)

L'obbligo dei seggiolini con i sensori anti-abbandono per i bimbi in auto è legge.

Il Senato ha approvato con 261 sì e un'astensione il disegno di legge "Salvabebè" (altrimenti detto "decreto Meloni", da Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, prima firmataria della proposta di legge).

Il testo, che era già stato approvato a Montecitorio, è così legge.

Entro 60 giorni il ministero delle Infrastrutture con un decreto indicherà le caratteristiche che deve avere il dispositivo.

Destinatari dell'obbligo - che parte il 1 luglio 2019 - sono i conducenti dei veicoli delle categorie M1, N1, N2 e N3 immatricolati in Italia o immatricolati all'estero e condotti da residenti in Italia, che trasportano bambini fino ai 4 anni d'età.

Visto il costo dei dispositivi, che va dai 150 ai 350 euro, il governo pensa anche a delle agevolazioni fiscali.

Così il Parlamento cerca di porre un freno all'abbandono involontario in auto dei bimbi da parte dei genitori.

Le sanzioni previste sono le stesse stabilite per chi non allaccia la cintura di sicurezza o fa viaggiare i bimbi senza seggiolino: multa da 81 a 326 euro, cinque punti in meno sulla patente e, in caso di recidiva in un biennio, sospensione della patente da 15 giorni a due mesi.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...