CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

Ploaghe più sostenibile con il Patto dei sindaci per il clima e l'energia

ploaghe
Ploaghe

È stata una prima parte di consiglio comunale all'insegna della sostenibilità ambientale quella che si è tenuta a Ploaghe.

La seduta ha visto come primo punto all'ordine del giorno l'adesione del comune al "Patto dei Sindaci per il Clima e l'Energia", un importante impegno che l'amministrazione ha deciso di assumere nei confronti della Comunità europea per la riduzione delle emissioni e dei consumi.

L'impegno rilancia quanto già deliberato nel 2013 con l'approvazione del piano di azione per l'energia sostenibile (PAES).

I Comuni firmatari si impegnano a elaborare, entro due anni dalla data di adesione, un Piano d'azione per l'energia sostenibile e il clima (PAESC) che delinei le principali azioni che gli enti locali aderenti pianificano per una riduzione dei consumi e degli sprechi.

Nell'ottica di una immediata applicazione degli impegni che verranno assunti col Paesc il Comune ha successivamente approvato, ancora all'unanimità, una fondamentale delibera sulla proposta presentata da una Energy Service Company (ESco), per la concessione di gestione e valorizzazione del patrimonio tecnologico relativo alla pubblica illuminazione, agli impianti termici e di condizionamento ed agli impianti elettrici dei propri immobili, da attuarsi mediante finanza di progetto.

Una proposta da 758mila euro di investimenti totalmente privati che ricadranno sull'efficientamento e la messa a norma della pubblica illuminazione comunale (che diventerà a led, a eccezione della parte di proprietà Enel) e degli impianti termici ed elettrici di diversi edifici di proprietà comunale: campo di calcio, Palazzetto, piscina comunale, uffici Belvedere, Palazzo municipale, scuola materna, elementare e media. Si prevede quindi l'installazione di impianti fotovoltaici e sistemi di gestione intelligente dell'energia in ottica Smart.

Finanziamento che verrà ripagato dai risparmi conseguiti in bolletta e che consentirà di mantenere gli impegni presi già dal 2013 in termini di emissioni con la Ue.

La proposta verrà ora messa in gara e potrà essere ulteriormente migliorata da eventuali altre aziende che parteciperanno alla gara d'appalto.

Visibile la soddisfazione del sindaco Carlo Sotgiu: "Nell'efficientamento si trova il più grande giacimento energetico del nostro paese. Ridurre i consumi significa inoltre ridurre le emissioni che influiscono sul riscaldamento globale, è nostro dovere fare quanto possibile per rendere più sostenibili i nostri comuni e dare, come pubblica amministrazione, il buon esempio. Con questo atto andiamo nella direzione giusta attraendo 758mila euro di investimenti privati che serviranno, oltre ad efficientare l'esistente, per realizzare l'impianto di illuminazione nella zona Pip e compartecipare ad un altro atto di programmazione che l'amministrazione ha presentato lo scorso 4 dicembre: il bando regionale per l'efficientamento energetico degli edifici comunali al quale abbiamo aderito con una proposta da ulteriori 700mila euro che, qualora finanziato dalla Regione, si sommerebbero a quelli del programma proposto dalla Esco".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...