#CARAUNIONE

La lettera del giorno

"Come realizzare i propri sogni?", l'american dream di Elia Canu

Elia Canu, 21enne di origine sarda, scrive una lettera aperta per spronare i ragazzi a inseguire i loro sogni sulla scia del mantra: "Ce la posso fare". Ecco la sua esperienza.
los angeles (foto da visit california)
Los Angeles (foto da Visit California)

"Cara redazione,

mi chiamo Elia Canu e ho ventun anni, sono di origini sarde, nato e vissuto a Trento, e attualmente vivo a Los Angeles in California. Sono un filmmaker specializzato in social media marketing che vorrebbe affermarsi negli Usa. Questo resoconto vuol essere per tutti coloro che si domandano come realizzare i propri sogni, una testimonianza di incitamento a seguirli con determinazione e tenacia.

Anche io mi trovavo come molti dei miei coetanei appena uscito dalla scuola superiore, in una situazione di incertezza sul da farsi. Coltivavo da tempo la 'pazza idea' di andare a vivere nella West Coast in California, ma la cosa mi sembrava totalmente inattuabile. Durante una conversazione 'casuale' venni a conoscenza dell'opportunità di lavorare in Orlando (Florida) presso uno dei numerosi parchi della Walt Disney World. Così decisi di mettere da parte paure, certezze, famiglia, colsi la palla al balzo, avanzai la richiesta, venni selezionato per il progetto e partii. Destinazione Usa, ristorante di Epcot a rappresentare l'Italia. Ma dopo dieci mesi il rapporto di lavoro si interruppe per una mia leggerezza: avevo involontariamente contravvenuto ad una delle intransigenti e rigide regole dell'azienda.

A questo punto avevo ancora cinque mesi di visto lavorativo e dovevo fare una scelta: tornare in Italia per ricominciare da capo, oppure volare dall'altra parte del Continente americano non conoscendo proprio nessuno, nell'incognita più totale.

Riconoscevo in me la fierezza di dire: 'Ce la posso fare'. Quindi, presi la mia decisione e il giorno dopo volai a Los Angeles.

I primi mesi furono di adattamento e sfida per trovare una stanza, conoscere persone, incontrare avvocati per capire come fare a ottenere un permesso di soggiorno permanente. Ogni giorno un'attività diversa, niente riposo, solo tanta voglia di rimanere e vivere il mio 'american dream'.

Col tempo capii che per ottenere un visto di soggiorno come desideravo, avrei dovuto migliorare le mie competenze nell'ambito dei video e social media.

Fu così che iniziai a offrire lavoro gratuito alle persone che sapevo avrebbero potuto essermi di aiuto allo scopo: attori, filmmakers, youtuber, influencers.

Finché un giorno incontrai un artista, social media influencer con un milione di iscritti su Youtube che stava cercando un editor e filmmaker che lo aiutasse ad incrementare il suo following. Pronto alla sfida gli dimostrai di cosa fossi capace nel video editing. Ora posso dire felicemente di essere il suo business partner collaborando ai suoi video e alla sua presenza online.

La ragione di questa lettera è quella di stimolo per tanti ragazzi a realizzare i propri sogni sapendo che sono a portata di mano se si decide consciamente di intraprendere atti quotidiani volti al raggiungimento dei propri obiettivi. Il mio sogno è appena iniziato e ho ancora tanto da fare, ma se dovessi tornare indietro farei esattamente quello che decisi di fare due anni fa".

Elia Canu - Los Angeles

***

Potete inviare le vostre lettere e segnalazioni a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...