La Polonia e i Paesi Baltici - Lettonia, Lituania ed Estonia - hanno convocato oggi gli ambasciatori in Russia dei rispettivi ministeri degli Esteri.

Lo riferiscono fonti diplomatiche citate dall'agenzia di stampa russa Tass.

Anche se non sono state rese note le ragioni della convocazione, è chiaro che il provvedimento è stato preso sulla scia del caso dell'ex spia russa Sergey Skripal, avvelenato in circostanze non ancora chiarite in Inghilterra assieme alla figlia Yulia.

La stessa decisione è già stata presa dall'Unione europea e ventilata da alti Paesi del Vecchio continente.

(Unioneonline/D)

LA GUERRA DELLE AMBASCIATE:

Article Link

LE PAROLE DI PUTIN:

© Riproduzione riservata