È di almeno 15 morti il bilancio di un attacco suicida avvenuto in una centrale elettrica a Samarra, città del nord dell'Iraq, a circa 100 chilometri di Baghdad.

Lo hanno riferito fonti governative.

Secondo le prime ricostruzioni, un gruppo armato si sarebbe infiltrato all'alba all'interno della centrale, uccidendo sei dipendenti e due uomini della sicurezza.

Altre nove persone sono rimaste ferite.

Le forze di sicurezza sono intervenute sul luogo dell'attentato, uccidendo sette assalitori e mettendo fine all'assedio.

Anche se l'attacco non è ancora stato rivendicato, le autorità irachene ritengono che possa essere opera dell'Isis, che negli ultimi mesi ha subito pesanti sconfitte militari nel nord dell'Iraq, perdendo roccaforti come Mosul e Tal Afar.

(Redazione Online/F)

Article Link

© Riproduzione riservata