Diversi roghi sono attivi in Corsica nelle località di Sisco e Balagne, a nord dell'Isola.

Sono state evacuate oltre settecento persone in tutto.

Ne dà notizia la Prefettura locale.

Le fiamme si stanno propagando rapidamente a causa dei forti venti e oltre 1.800 ettari di terre sono già andati in fumo.

Secondo alcune fonti gli incendi sarebbero di origine dolosa e un presunto responsabile sarebbe stato arrestato.

"Le operazioni di spegnimento continuano grazie soprattutto al contributo dei mezzi aerei", ha spiegato Marien Setti, responsabile del soccorso dell'Alta Corsica. "Il fuoco non è del tutto domato, I lavori sul terreno sono cominciati stamattina molto presto. In azione ci sono 45 autopompe e 250 vigili del fuoco".

L

Intanto il presidente francese Emmanuel Macron ha espresso la piena solidarietà nei confronti dei pompieri che sono al lavoro sul posto.

(Redazione Online/P)
© Riproduzione riservata